Germano Ercoli tra impresa e politica
“I forconi hanno ragione”

L'imprenditore a capo di Eurosuole e Goldenplast annuncia fatturato in crescita e importanti investimenti: "Costruiremo due nuovi capannoni da 5 e 6 mila metri quadri"
- caricamento letture

(in alto la galleria fotografica di Guido Picchio)

Germano Ercoli

Germano Ercoli

 

di Laura Boccanera

“Impresa ancora impresa, nonostante tutto”. E’ più concentrato sul ruolo dell’imprenditore quest’anno Germano Ercoli, nel discorso augurale di fine anno, che sta assumendo ormai una tradizione del gruppo che dirige, Eurosuole e Goldenplast. Non è eppure lontano quel monito “politici vil razza dannata” che dal pulpito della sala conferenze dell’azienda lo scorso anno (leggi l’articolo) lanciò alla classe dirigente del Paese per scuotere dal torpore dell’immobilità.

 IL DISCORSO – E’ passato un anno ma, almeno per la politica “tutto è rimasto come prima , le facce di bronzo tali sono rimaste” – dice nel discorso. E’ un Germano Ercoli solidale con il movimento dei forconi quello che emerge in questo 2013 che ha visto il fatturato delle due aziende di produzione suole e materiali plastici aumentare con percentuali al di sopra della media nazionale ed europea e con una notevole percentuale di utili reinvestiti in ricerca e sviluppo. Ma prima delle cifre il contesto del discorso è ampio e coinvolge cronaca, politica e finanza. “Sembra ieri l’incontro del 2012 in cui si è ercoli_2dato molto risalto al biglietto di auguri vergato con il famoso “politici vil razza dannata”, un’espressione dura che avrebbe dovuto colpire almeno in un residuo d’orgoglio i protagonisti della nostra politica, ma tutto è rimasto come prima”. L’augurio di quest’anno è che “noi stessi siamo arbitri del nostro futuro, solo noi possiamo liberarci e confinare alla mediocrità gli incompetenti per troppo tempo assurti a ruolo di onorevoli, politici la cui vita scorre su un binario privilegiato, per cui c’è sempre un Frecciarossa mentre il popolo è costretto su un accelerato quasi sempre fermo in aperta campagna”. Ercoli chiede una lotta per un “Nuovo Risorgimento” e solidarizza con il movimento dei forconi: “Un movimento di disperati, dignitosamente disperati, li abbiamo visti a Soave e a Montebelluna e hanno ragione i forconisti, se non li mandiamo a casa tutti le cose non cambieranno mai”. Nessun riferimento invece alla vicenda che ha colpito Banca Marche né al sistema bancario in generale.

 ercoli_6I NUOVI CAPANNONIE sulla spinta di “imprese sempre impresa”, il presidente del gruppo Eurosuole passa ad illustrare, insieme con la sorella, Rosaria, che dirige le due aziende, i numeri del gruppo e i progetti per il 2014, lanciando anche un appello al sindaco di Civitanova. A gennaio infatti partiranno i lavori per la realizzazione di due nuovi capannoni. “Abbiamo presentato un progetto per un nuovo capannone per Eurosuole di circa 6000 metri quadi da realizzarsi in un appezzamento di terreno dietro l’attuale insediamento, in questo sito sposteremo il reparto finissaggio e il magazzino prodotti finiti. E’ una mossa determinante per il nostro futuro e che ci permetterà di demolire il vecchio capannone e costruirne ancora una nuovo di 5000 metri quadri. Sono investimenti autofinanziati per 4/5 milioni di euro, l’azienda non chiede nulla alla comunità, non tollererà però alcun contrattempo che la burocrazia dovesse frapporre in sede istituzionale. Mi auguro che il sindaco e l’Amministrazione non voglia assumersi la pesante responsabilità di rinvii e slittamenti, abbiamo appena 4 mesi per realizzare la struttura e 3 mesi per gli impianti”.

ercoli_9

Rosaria Ercoli

 LE CIFRE – Quest’anno Eurosuole chiude con un +10,12% rispetto alla produzione del 2012, per un fatturato di poco in aumento rispetto a quello del 2012. Salto in avanti invece per Goldenplast che con +18% stabilisce un record di produzione e un +12% per il fatturato. Il fatturato di Eurosuole a chiusura del 2013 è di 38 milioni di euro e una produzione di 1.200.000 suole in più rispetto al 2012 con un minor impiego di manodopera di 7 unità. Goldenplast fattura invece 43 milioni di euro con un aumento di materiale prodotto pari a circa 2000 tonnellate diminuendo le risorse umane di 2 unità. Sono 214 i dipendenti di Eurosuole e 44 quelli di Goldenplast.

 

 

ercoli_13



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X