Il Tar respinge il ricorso della Tardella
“Non mi arrendo,
ritorno al Consiglio di Stato”

DASPO - Rifiutata la richiesta di sospensiva del provvedimento disciplinare alla presidentessa della Maceratese
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
La presidentessa della Maceratese Maria Francesca Tardella

La presidentessa della Maceratese Maria Francesca Tardella

di Andrea Busiello

Brutte notizie dal Tar del Lazio: infatti il ricorso presentato dalla presidente della Maceratese Maria Francesca Tardella contro il Daspo ricevuto lo scorso 22 agosto per i fatti di Astrea è stato respinto. Nella sentenza si legge: “Ritenuto che non ricorrono nella fattispecie i presupposti utili per la concessione della richiesta misura cautelare, in quanto – dagli elementi di valutazione acquisiti in corso di causa – non emergono profili che inducono ad una ragionevole previsione sull’esito favorevole del ricorso. Le dichiarazioni rese da persone informate sui fatti depositate dalla ricorrente in data 8.11.2013, non appaiono idonee ad inficiare i dettagliati elementi di valutazione indicati, provenienti da pubblici funzionari nell’esercizio delle loro funzioni”.

Il numero uno della Maceratese non ci sta: “Non mi arrendo, chiedo giustizia – dice la Tardella – Ritornerò al Consiglio di Stato”. Adesso la palla passa in mano agli avvocati della presidente Tardella che presenteranno un altro ricorso per cercare di far emergere la verità sui fatti di Astrea. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X