Deportati in guerra, tornano a casa le urne dei dispersi

CIVITANOVA - Foto del giorno
- caricamento letture

_MG_5408 ciro

Tornano a casa quattro “dispersi” maceratesi della seconda guerra mondiale. Ieri mattina il sindaco di Montecosaro Stefano Cardinali è andato a Bologna con una delegazione per farsi direttamente carico della riconsegna alle famiglie delle urne contenenti i loro cari. L’operazione è stata possibile grazie all’interessamento dell’associazione Dimenticati di Stato  di Roberto Zamboni, bolognese che dal 1994 raccoglie i dati di quei Caduti (militari e civili), morti in prigionia o per motivi di guerra, che furono sepolti nei cimiteri militari italiani in Germania, Austria e Polonia. E grazie all’interessamento di Zamboni hanno fatto ritorno nella provincia di Macerata il civitanovese Ernesto Panichelli, il maceratese Luigi Fabiani, Armando Simonetti di Cingoli e Fortunato Pazzelli di Montecosaro. 

(foto Ciro Lazzarini)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X