Sgomberato un campo rom
nella zona industriale

CIVITANOVA - Tredici camper e circa 30 persone occupano da ieri il parcheggio per mezzi pesanti di via Valletta. Nel pomeriggio l'intervento della polizia municipale. Ma i nomadi si difendono: "Rimaniamo fino a martedì e poi ce ne andiamo"
- caricamento letture
IMG_3203

Le pattuglie della Municipale mentre sgomberano i rom

di Laura Boccanera

Sono arrivati sabato dal nord Italia, dal Veneto, ma la loro presenza ha subito messo in allarme i tanti civitanovesi che lavorano nella zona industriale di Santa Maria Apparente. Nel piazzale di via Valletta infatti da ieri stazionano circa 13 roulotte e camper di rom provenienti dall’Ungheria, stanziali in Veneto in inverno, ma nomadi in estate. Circa una trentina di persone fra bambini e adulti che hanno occupato il piazzale (le donne hanno anche approfittato del sole odierno per stendere i panni). Il centralino della polizia municipale in mattinata, alla ripresa delle normali attività lavorative da parte delle ditte civitanovesi, è stato preso d’assalto dalle chiamate di segnalazione. C’è anche chi ha denunciato la presenza dei nomadi all’interno del loro magazzino, anche se non sono stati perpetrati furti. Attorno alle 16 sono arrivate tre pattuglie della Polizia municipale che hanno fatto sgomberare i nomadi dal piazzale. Un intervento che fa da palliativo infatti in assenza di una legge nazionale le famiglie hanno spostato caravan e auto 10 metri più su, nel piazzale antistante a quello di via Valletta. “Non diamo fastidio – spiega il capofamiglia – siamo stanziali d’inverno e ci muoviamo d’estate per lavoro, rimarremo qui fino a martedì e poi proseguiremo a sud, a Pescara prima e in Piemonte poi. La sporcizia nel piazzale e i rifiuti vicino al lampione non l’abbiamo fatti noi, parola d’onore” – si giustifica.

IMG_3206

Ma l’allarme fra i titolari delle fabbriche della zona industriale è già scattato tanto che in molti si sono lamentati e paventano il timore di infrazioni specie nelle ore notturne al punto da aver raccolto nella giornata odierna (prima che lo sgombero venisse effettuato) una cinquantina di firme da protocollare e consegnare in Comune all’attenzione del sindaco. Sono anni che i rom, specie d’estate, stazionano per qualche giorno nei dintorni di Civitanova, l’ultimo sgombero coatto nel 2011 (leggi l’articolo) Secondo il regolamento infatti è consentito stazionare sul suolo pubblico e negli stessi spazi nei limiti delle 48 ore, solo superata tale soglia si commette reato.

IMG_3200

Il piazzale antistante a quello di Via Valletta dove si sono temporaneamente spostati i nomadi

Il piazzale antistante a quello di Via Valletta dove si sono temporaneamente spostati i nomadi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =