“Donare il sangue è donare la vita”, grande partecipazione al concorso indetto dall’Avis Macerata

- caricamento letture

Avis (1)

A volte, guardare la vita attraverso gli occhi dei bambini può farci capire tantissime cose. Ad esempio, quanto sia importante donare il sangue. Per questo l’Avis comunale di Macerata ha deciso di organizzare, per la VI volta, il suo concorso “Donare il sangue è donare la vita” dedicato alle classi quinte delle scuole primarie della città che hanno avuto il compito di “mostrare” l’importanza della donazione del sangue attraverso dei propri disegni. Ieri pomeriggio, presso l’auditorium dell’Istituto tecnico “Bramante”, si è svolta la premiazione del concorso, alla quale hanno partecipato la presidente dell’Avis comunale, Elisabetta Marcolini, i presidenti regionali e provinciali dell’associazione, rispettivamente Angelo Sciapichetti e Silvano Donati, il vice presidente provinciale dell’associazione, il dottor Luciano Caraceni (che ha condotto splendidamente la cerimonia), l’assessore provinciale Massimiliano Bianchini e l’artista e critico d’arte maceratese, Stefano Calisti (membro della giuria che ha avuto il difficile compito di valutare i disegni). Nella sezione elaborati individuali, la prima opera classificata è stata Anita Marinsalta del Circolo didattico “Mestica, plesso ”“Dolores Prato”, con il disegno “Nella scacchiera della vita il sangue amplifica l’amore”; il secondo disegno classificato è stato firmato da Giulia Carota dell’Istituto comprensivo Alighieri di Macerata, plesso “IV novembre” e intitolato “Il respiro naturale del sangue”;

Avis (2)

il terzo posto è andato ad Asia Frati del Circolo didattico “Mestica”, plesso “Dolores Prato” con il suo disegno “Il sangue, la musica soave della vita”; delle menzioni speciali sono state accordate a Michele Di Rodi del Circolo didattico “Fermi”, plesso “Pertini”, a Giulia Lattanzi e Celeste Romagnoli dell’Istituto comprensivo “Alighieri”. Nella sezione Cartelloni, la vincitrice è stata la 5^ A dell’Istituto comprensivo “Alighieri”, plesso “IV novembre” (insegnante Carla Ciccarelli) con un elaborato intitolato “Costruiamo la vita”, mentre, il premio speciale “Facebook” inserito quest’anno dall’Avis è andato alla classe 5^ B del Circolo didattico “Mestica”, plesso “D’Acquisto” (insegnante Francesca Munafò), con il cartellone “Chi dona il sangue fa crescere l’albero della vita”. Infine, la cerimonia di premiazione del concorso dell’Avis, è stata anche l’occasione per la presidente dell’associazione, Elisabetta Marcolini, di ricordare che “se tutti donassero, a Macerata saremmo autosufficienti. Le malattie del sangue sono in aumento – ha spiegato la presidente – e c’è bisogno di sangue quotidianamente per la cura di patologie gravi, come i tumori, per i trapianti o per gli interventi chirurgici. Per questo è fondamentale donare il sangue, ma lo si fa anche per se stessi perché i donatori usufruiscono gratuitamente di analisi del sangue approfondite e di rx al torace e, nel caso degli uomini, donare riduce del 86% il rischio di malattie cardiovascolari”. Per informazioni e iscrizioni ci si può rivolgere alla sede dell’Avis, in via Calabresi 5, telefono 0733/263838.

Avis (4)

Avis (5)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X