Il dopo voto, la Ubaldi: “Casini ci spieghi”
Irene Manzi dedica la vittoria alla Giunta

- caricamento letture
Il sindaco di Porto Recanati Rosalba Ubaldi

Il sindaco di Porto Recanati Rosalba Ubaldi

A due giorni dall’esito delle elezioni, non si placano i malumori e le tensioni che seguono i risultati del voto nel campo del centrodestra, del centro e del centrosinistra. Dopo il momento della (blanda) autocritica (leggi le dichiarazioni di Spacca e quelle di Corvatta e Marinelli), arrivano i mal di pancia degli amministratori centristi. Come Rosalba Ubaldi, sindaco di Porto Recanati, che affida a Facebook il suo pensiero:

“Ho sostenuto l’UDC e Monti. Non commento i risultati elettorali come non mi nego che sono stati nettamente inferiori rispetto alle aspettative di un mese fa. Quello che non mi va giù sono le dichiarazioni di Monti e dei suoi adepti dell’ultimo momento che ieri sera (Monti) ed oggi hanno ringraziato gli elettori per il consenso ricevuto, (60.000 elettori in più al giorno) senza accennare neanche minimamente che i voti non li hanno sottratti affatto ad altri ma per ben ed oltre i 2/3 interamente all’UdC e anche a FLI ai quali devono davvero tutto, lasciandoci… dissanguati ! Sinceramente, da lui non mi aspettavo che neppure lo dicesse, non solo che non lo riconoscesse. Non si finisce mai di conoscere le persone! Ma noi impariamo in fretta….. e Casini dovrà spiegarci questo accordo”.

Francesca D'Alessandro e Fabio Massimo Conti

Francesca D’Alessandro e Fabio Massimo Conti

I consiglieri comunali a Macerata Francesca D’Alessandro e Fabio Massimo Conti criticano il Pdl locale ed auspicano le dimissioni dei vertici locali:

“L’analisi del voto che scaturisce da quest’ultima tornata elettorale impone alcune naturali riflessioni: il Pdl a Macerata ha registrato una netta sconfitta in chiara controtendenza al dato nazionale. Nonostante si sia cercato, come sempre, di interpretare positivamente ciò che positivo evidentemente non è, l’evidenza è che la rappresentanza del centro-destra marchigiana in generale, e maceratese in particolare, ha portato a casa risultati magrissimi. A Macerata città il Pdl alle scorse elezioni politiche alla Camera prese il 36,48% pari a 9833 voti. Dal voto del 24 e 25 febbraio dalle urne sono usciti 4543 voti pari al 18,06%, ovvero quasi la metà. Nel 2006 la sola Alleanza Nazionale prese 4986 voti e Forza Italia 5289 voti. Infine nel lontano 2001 An prese 5356 voti pari al 18,64% e Fi 6551 voti pari al 22,80%. Dove rintraccia quindi, questo buon risultato del Pdl in città il capogruppo Pistarelli? Constatiamo che neppure la lezione dei grillini sia servita a capire che certe figure, che hanno fatto oramai il loro corso, non sono più adeguate ai tempi! È necessario un cambiamento reale, perché questo vogliono gli elettori, che inizi proprio da una autocritica seria e costruttiva. Non ci illudiamo che i vertici locali si dimettano, cosa che sarebbe auspicabile, ma speriamo che da Roma venga dato un segnale forte con l’azzeramento delle cariche del Pdl in ambito cittadino e provinciale. Il centro-destra locale, e quindi tutti i partiti, le forze civiche e associazionistiche che si rifanno a questa area politica, devono essere in grado di iniziare una nuova stagione, fatta di donne e uomini che portino idee e programmi adeguati alla situazione di grave crisi che stiamo attraversando, per presentarsi con un progetto politico credibile anche in vista delle elezioni comunali del 2015. Questo se si vuole dare un’alternativa vera e credibile a questo sgangherato centro-sinistra locale, uscito

Ottavio Brini

Ottavio Brini

con le ossa rotte dalle urne, seppur rinfrancato dall’elezione in Parlamento del vice-sindaco Irene Manzi”.

Secondo Ottavio Brini l’unico vincitore è Beppe Grillo, gli sconfitti il centro ed il centrosinistra, l’unico a non crollare Berlusconi. Il componente del direttivo regionale del Pdl affida a Facebook il suo pensiero:
“Le elezioni politiche sono terminate e come sempre vincono tutti. Unico vincitore è Beppe grillo. Perché? Grillo ha stravinto in tutta Italia meno Lombardia, Veneto, Piemonte, Campania dove il centrodestra è andato bene. Chi ha perso? Bersani, Monti, Casini, Fini, Oscar Giannino, Ingroia. Chi non è crollato è Berlusconi. Oggi fare un governo è molto difficile, cosa si inventerà Napolitano?”.

Dopo aver commentato a caldo i risultati elettorali (leggi l’articolo) oggi affida a Facebook i suoi commenti anche Irene Manzi, vicesindaco di Macerata e neoeletta a Montecitorio con il Partito Democratico:

“Ho aspettato un paio di giorni prima scrivere qualcosa, dovevo riacquistare lucidità dopo un alternarsi di emozioni contrastanti. Ovviamente è grande la soddisfazione per aver conseguito un obiettivo fino a poco tempo fa non immaginabile e realmente “onorevole” per come interpreto il ruolo e le funzioni del parlamentare. Ma non è facile scindere la gioia personale dalla preoccupazione per la situazione nazionale complessiva, per le alleanze programmatiche che andranno cercate. Perché, semestre bianco o no, andranno trovate alleanze programmatiche che consentano una governabilità del Paese. E’ la scommessa a cui tutti gli

Irene Manzi

Irene Manzi

eletti ( Pd e non solo ) saranno chiamati e che dovremmo, con responsabilità, mettere in atto, come il Segretario Bersani ha giustamente ricordato ieri sera. Non è il tempo per le polemiche, le analisi ( anche impietose) sul voto andranno fatte con serietà e responsabilità, appena risolta la questione del governo del Paese. Anche in questo dobbiamo dimostrare di essere una forza che vuole provare a governare l’Italia. Detto questo, il risultato ottenuto è frutto dell’aiuto e del sostegno di tante persone. Mi piace ringraziare gli elettori e tutti quelli che mi sono stati vicini in questa campagna elettorale, tutti i dirigenti, i coordinatori dei circoli e i militanti del mio partito, Andrea Marinelli e Mario Morgoni, che hanno condiviso con me questa esperienza. Gli amici più cari, il Sindaco e i colleghi della Giunta comunale ( a cui dedico una parte di questa vittoria) con cui anche in questi due mesi ho continuato a condividere l’esperienza emozionante e, a volte, faticosa dell’amministrazione. Tutte le esperienze e gli incontri fatti mi hanno portato ad essere quella che sono oggi. Un grazie sincero”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X