Il derby premia l’Abm
Cus Macerata superato in volata

BASKET - Thiam e Severini trascinano i ragazzi di Di Pierdomenico
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Il giovane Thiam dell'Abm

Il giovane Thiam dell’Abm

di Vincenzo Paci

L’Associazione Basket Maceratese conquista nel finale due sudatissimi punti nel derby contro il CUS che si vede costretto ad incassare la quarta sconfitta consecutiva. Il 71-69 finale è stato frutto di un saliscendi di emozioni durato 40 minuti, mai è stato possibile definire un padrone assoluto della partita, con ogni tentativo di fuga sistematicamente rintuzzato dalla parte avversa. E se dalla parte degli universitari erano Mancini e Nobili i mattatori dell’incontro, con una prova al limite della perfezione al tiro, soprattutto dalla linea dei tre punti, in casa ABM erano Thiam e Severini a far fregare le mani a coach Di Pierdomenico e alla dirigenza tutta per l’eccellente prova offerta, dimostrazione che il processo di maturazione di questi giovanissimi ragazzi, su cui si era fortemente puntato, sta portando i meritati frutti. La cronaca: il primo periodo vede il CUS Macerata prendere l’iniziativa con capitan Trillini in cabina di regia a dettare sapientemente i tempi dell’attacco, l’ABM fatica in un primo momento a tenere il passo, ma si riprende immediatamente riuscendo a chiudere il quarto sotto 17-13. Nella seconda frazione si vede il miglior CUS che con Mancini mette a referto 8 punti, toccando il massimo vantaggio (+12), ma i ragazzi di coach Di Pierdomenico non sono minimamente intenzionati a lasciarsi sfuggire dalle mani l’incontro e proprio nell’ultimo minuto prima dell’intervallo piazzano un parziale di 8-0 che restituisce loro linfa vitale in previsione della ripresa, a griffare il break sono proprio Severini e Thiam: il primo con una tripla e un recupero con annessa trasformazione in contropiede e il secondo con una bomba da distanza siderale. Le squadre vanno al riposo sul 39-35. Al rientro dagli spogliatoi l’ABM prende in mano le redini dell’incontro e in un battibaleno firma aggancio e sorpasso arrivando a toccare anche il più 8; il CUS limita i danni e si presenta agli ultimi dieci minuti in svantaggio 58-52. In apertura di quarto periodo Severini rispedisce a meno 8 i cussini che però si rialzano nel giro di due possessi: prima Mancini si costruisce da solo un tiro da tre che mette a segno, poi Nobili capitalizza al meglio la grande difesa di Santinelli realizzando la bomba del meno 2. A due minuti dalla fine, Thiam concretizza un gioco da tre punti e regala il più 6 ai suoi, sembrerebbe finita, ma non c’è verso che questa partita trovi un padrone e allora Nobili estrae dal cilindro, non uno, ma ben due conigli impattando la gara a 69 a 50 secondi dalla fine. Thiam con un paio di viaggi in lunetta riesce a garantire ai suoi due punti di vantaggio in vista degli ultimi 10 secondi. Nobili, mattatore della serata, è fuori per raggiunto limite di falli, la palla per andare ai supplementari è affidata alle sapienti mani di capitan Trillini che si butta dentro mentre il tempo sta scadendo, la difesa collassa su di lui impedendo tiro e scarico. Finisce 71-69 e l’ABM aggancia il CUS al quinto posto in classifica.

Parziali: 17-13, 22-22, 13-23, 17-13

Tabellini:
CUS MACERATA: Nobili 21, Trillini 11, Micheli, Mancini 16, Centioni 4, Santinelli 3, Kasperskyy, Taborro 2, Cerescioli 5, Isabettini 7. All.Palmioli.

ASSOCIAZIONE BASKET MACERATESE: Flamini 1, Tiberi 2, Severini 16, Kimanov 9, Mordini 8, Foresi 8, Thiam 20, Ortenzi 5, Beccacece, Cingolani 2. All.Di Pierdomenico.

Direttori di gara: Fuselli e Boccanera.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X