Restauratore maceratese denunciato per ricettazione

ULTIM'ORA - Era in possesso di alcuni antichissimi volumi trafugati dalla Biblioteca dei Cappuccini di Fermo
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

carabinieriI carabinieri di Ancona, appartenenti al Nucleo per la tutela del patrimonio artistico, hanno recuperato cinque volumi del XVI, XVII e XVIII secolo in possesso di un restauratore di Macerata, che erano stati rubati dalla Biblioteca conventuale dei Cappuccini di Fermo.Tutto è iniziato lo scorso giugno quando nel corso di un  normale controllo nel laboratorio dell’artigiano in contrada Santo Stefano, i carabinieri hanno notato i preziosi volumi . Il restauratore che non ha saputo spiegare la provenienza dei volumi, è stato denunciato per ricettazione, ma le indagini proseguono per risalire all’autore del trafugamento. Nel frattempo i controlli incrociati effettuati dagli uomini dell’Arma e la presenza di elementi, all’interno dei libri che indicavano l’appartenenza, hanno permesso di stabilire l’appartenenza reale dei libri.
Tutti i volumi sono stati riconsegnati nelle mani di Gianni Pioli, bibliotecario provinciale dell’Ordine dei Frati Minori Cappuccini delle Marche a Fermo.


(Redazione CM)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X