Comincia la mobilitazione dei tifosi
Civitanova e Macerata preparano il derby

Sui muri delle due città sono comparsi striscioni che invitano la gente a recarsi domenica prossima allo stadio, per il derby che vedrà contrapposte Civitanovese e Maceratese. Appello al tifo anche dai due Assessori allo Sport, Balboni e Canesin
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

vamos a la playa

striscione civitanovese

 

 

 

 

 

striscione maceratese

di Filippo Ciccarelli

Sono già in pieno clima derby le città di Civitanova e Macerata, prossime avversarie nella terza giornata del girone di ritorno del campionato di serie D. Nel capoluogo e in riviera sono comparsi striscioni che invitano alla mobilitazione per affollare il Polisportivo domenica prossima. A Macerata il tifo organizzato ha scelto slogan ironici (“Vamos a la Playa”, “Affondiamoli”) e classici, come il sempreverde “Tutti a Citanò”.
I tifosi rossoblù lanciano un messaggio che punta soprattutto al coinvolgimento del pubblico, deluso da una stagione non entusiasmante ma chiamato a raccolta per una sfida sentitissima. E così nel centro cittadino sono comparsi striscioni con su scritto “Domenica allo stadio voglio anche te”, “Domenica al derby non mancare”. Il match dell’andata venne deciso allo scadere da una punizione di Carboni che consegnò la vittoria alla Striscione MacerateseMaceratese (leggi l’articolo) e fu preceduto da alcuni tafferugli nel centro cittadino che portarono a diverse diffide tra i sostenitori di entrambe le squadre (leggi l’articolo). Per la partita di domenica sono 10 i pullman organizzati dai tifosi della Maceratese, ai quali sono stati riservati 953 tagliandi, acquistabili solo in prevendita fino alle ore 19 di sabato: insieme agli ospiti dovrebbero essere presenti al Polisportivo una decina di supporter provenienti da Mestre, città gemellata calcisticamente con Macerata da oltre 30 anni. Anche a Civitanova, visto che domenica i botteghini saranno chiusi, il biglietto per i locali si potrà prendere solo in prevendita, nella sede sociale della Civitanovese. La classifica vede due squadre lottare per obiettivi diversi: la Maceratese lanciata in zona playoff, i rossoblù invischiati nelle parte destra, in zona playout. “Vorrei dire ai tifosi di Macerata e Civitanova che è soltanto una partita di calcio, tra due città che hanno un pubblico bellissimo, persone intelligenti che devono far rimanere la partita di calcio” dichiara l’Assessore allo Sport del Comune di Macerata, Striscione CivitanoveseAlferio Canesin. “Non si pensi al passato, bisogna superare le divergenze e i campanilismi. Il campanilismo è bello se rimane in un’orbita civile e se si tifa ognuno per la propria squadra. La presa in giro e lo sfotto’ fanno parte del calcio, come purtroppo gli errori arbitrali o i rigori sbagliati. Macerata e Civitanova sono città molto civili che devono fare tutti gli sforzi possibili e immaginabili per isolare i pochi, eventuali violenti. Il mio pronostico? Non ne faccio, con i derby è così. Il mio augurio, da tifoso, è ovviamente che vinca la Maceratese”. Sul derby interviene anche l’Assessore allo Sport del Comune di Civitanova; “A nome personale e dell’Amministrazione comunale che rappresento, auspico che domenica potremo assistere ad una grande giornata di sport. Ben vengano gli sfotto’ goliardici tra pesciaroli e pistacoppi, ma il tifo deve finire lì. La Civitanovese non attraversa il miglior momento di forma per contrastare l’esuberante Maceratese. Sono certo che la squadra saprà esprimersi al meglio delle proprie possibilità per fare risultato. Ad Umberto Antonelli e Sandro Paniccia tutto il sostegno e tutta la vicinanza, nonostante l’infruttuoso periodo che vive la Civitanovese. L’Amministrazione apprezza lo sforzo profuso e soprattutto esprime la propria soddisfazione per quanto fatto in questi anni, sia per la prima squadra che per il settore giovanile, nonostante il periodo economico consigli ristrettezze e smobilitazioni. Il vero tifoso si riconosce nel momento di difficoltà. Tutti allo stadio domenica a tifare Citanò!” conclude Balboni.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X