Primarie Pd, ufficializzati i sette candidati
Carancini: “La Manzi è il nuovo che avanza”

LA CORSA AL PARLAMENTO - I Comitati Renzi attaccano: "Le nostre due candidature sono state trasparenti mentre le altre sono il frutto di accordi tormentati raggiunti con molta fatica per garantire equilibri e convenienze". Anche Sel prepara le primarie, tre i candidati maceratesi: Paola Medori, Francesco Rocchetti e Claudio Stura
- caricamento letture

 

La direzione provinciale del Pd di Macerata ha approvato la rosa dei candidati ammessi alle primarie del 30 dicembre, ufficilizzando i nomi usciti ieri (leggi l’articolo). Quattro gli uomini: Roberto Broccolo, 39 anni, sindaco di Urbisaglia e segretario provinciale del Pd; Mario Cavallaro, 61 anni, deputato uscente; Andrea Marinelli, 39 anni, vicesindaco di Recanati, e Mario Morgoni, 58 anni, ex sindaco di Potenza Picena.

Tre le donne, tutte di Macerata:  Judith Angelica Jolay, 47 anni; Alessia Scoccianti, 28 anni e il vicesindaco Irene Manzi, 35 anni.

I candidati saranno presentati domani (lunedì) nel corso di una conferenza stampa.

carancini_manzi_8686-300x255

Romano Carancini e Irene Manzi

 

Il sindaco Romano Carancini ha accolto con grande entusiasmo la candidatura di Irene Manzi: “E’ una figura emergente – commenta – che può rappresentare bene la città di Macerata, ha tutte le qualità per poter diventare un punto di riferimento e rappresenta perfettamente il Pd nella sua essenza rispetto ai valori con cui è stato costituito. E’ una persona aperta al dialogo che esprime un modo di fare politica assolutamente differente da quello che viviamo quotidianamente, una politica non urlata ma ragionata, un modo di far politica assolutamente moderno.  E’ molto aperta al dialogo ed ha un modo di far politica assolutamente moderno, come probabilmente le persone si attendono. Spero e credo possano andare a votarla tante persone e che possa diventare un’opportunità per questa città, da troppi anni priva di una rappresentanza Parlamentare. Penso che Irene abbia tutte le carte in regola per poter essere eletta e Macerata dopo tanti anni potrà avere una figuara autorevole perchè è competente, è una persona generosa e soprattutto è capace di stare vicino alla gente. Spero che gli elettori del Pd riescano a capire il nuovo”.

***

 

Scoccianti-Alessia

Alessia Scoccianti

“I Comitati Renzi della Provincia di Macerata – si legge in una nota stampa – indicano in Mario Morgoni e Alessia Scoccianti le persone da sostenere per dare continuità e nuove energie all’ impegno per cambiare il Pd e dare dignità e concretezza alla politica. Le candidature di Morgoni e Scoccianti sono scaturite in modo trasparente da un’ assemblea molto partecipata (100 i presenti) che ha voluto scegliere due persone che rappresentano la sintesi dell’ esperienza che non intacca la passione e di una nuova classe dirigente alla quale bisogna aprire le porte. Rivendichiamo con orgoglio questo metodo rispetto a coloro che continuano a seguire le strade di accordi  tormentati raggiunti con molta fatica per garantire equilibri e convenienze. Il voto a Morgoni e Scoccianti sarà utile anche a questo: sconfiggere la logica delle cordate e dei capicordata che soffoca il Pd della Provincia di Macerata e valorizzare le tante energie vitali che il Partito Democratico possiede e che le Primarie hanno arricchito ed ampliato.

***

A sostenere la candidatura di Mario Morgoni è il segretario del Pd di Potenza Picena Enrico Garofolo: «Per Potenza Picena c’è un’occasione straordinaria in quanto tra i candidati è presente il nostro concittadino Mario Morgoni. La possibilità di essere rappresentati in Parlamento da una figura che esprime esperienza amministrativa, passione politica e conoscenza del territorio è motivo di grande soddisfazione sia per il Partito di cui Mario Morgoni è espressione sia per tutta la comunità della quale è stato Sindaco per dieci anni. Invito tutti a non mancare l’appuntamento del 30 dicembre per l’importanza delle Primarie come autentico momento di democrazia partecipata, ma anche per dare alla nostra candidatura la spinta di una grande e convinta forza popolare».

***

 

rocchetti1-300x177

Francesco Rocchetti

ANCHE SEL PREPARA LE SUE PRIMARIE.  Il 30 dicembre, come quelle del Pd. Si voterà dalle 8 alle 20. Nelle Marche scatterà sicuro un seggio alla Camera. Ma in regione si punta a due seggi alla Camera, più uno al Senato. Ieri l’assemblea nazionale ha ratificato le liste. Correranno in 24, 12 uomini e 12 donne. Al momento, mancano solo i nominativi di due donne. Chi voterà si troverà di fronte due schede, una con gli uomini, una con le donne. Per ciascuna potrà mettere una preferenza.

IN LISTA il coordinatore regionale Edoardo Mentrasti. Con lui Giancarlo Collina (Pesaro), Claudio Fratesi, coordinatore di Jesi, Simone Gilebbi
(Pesaro), Marino Lattanzi operaio ascolano, Jan MacCarty (Fermo), il coordinatore pesarese Alessandro Panaroni, Claudio Paolinelli già coordinatore della federazione di Ancona, Francesco Rocchetti (Macerata), il coordinatore di Recanati Claudio Stura, l’assessore di San Benedetto Luca Spadoni, il coordinatore provinciale di Fermo Roberto Vallasciani.

Tra le donne la coordinatrice della provincia di Ancona Alejandra Arena, Franca Bartoli (Ancona), Manuela Bartolucci (Senigallia), Sonia Capecci Pesaro), Cinzia Ficcadenti (Pesaro), Giacoma Tiziana Gallo (Pesaro), Lucia Interlenghi (Fermo), Paola Medori (Macerata), la coordinatrice della provincia di Pesaro Lara Ricciatti e Federica Scorsini (Pesaro).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X