Presi mentre rubano rame
In manette due romeni a Serrapetrona

Operazione dei carabinieri della Compagnia di Tolentino. I due malviventi avevano portato via cinque quintali di "oro rosso" da un'azienda
- caricamento letture

Sequestro-rameContinua incessante e fruttuosa l’azione dei carabinieri di Tolentino.

Il pressing con il quale operano da diversi giorni i militari della Compagnia tolentinate per porre fine alla sequela di furti in abitazione sta producendo i risultati sperati: la diminuzione dei reati e l’assicurazione degli autori alla giustizia.

I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, nel tardo pomeriggio, di ieri hanno assicurato alla giustizia e sventato il furto che due cittadini rumeni G.S. 30enne e C.I.40 enne, entrambi residenti fuori provincia, stavano mettendo a segno presso l’azienda un’azienda di inerti di Serrapetrona dove si erano introdotti ed avevano già asportato un ingente quantitativo di rame.

Erano trascorse da poco le 19 quando un dispositivo investigativo composto da alcune auto civetta e militari in borghese, ha intercettato in una zona periferica del Comune di Caldarola un autocarro che insolitamente percorreva una strada secondaria.

Altre auto dei carabinieri sono accorse nella zona dove era stato segnalato il furgone i cui occupanti, nel frattempo, erano riusciti ad introdursi nell’azienda e avevano caricato circa 5 quintali di rame il cui valore commerciale corrisponde a oltre 4.000 euro.

Circondata la zona, i due malviventi, dopo un inutile tentativo di abbandono del furgone e di dileguarsi nei campi limitrofi, non hanno potuto far altro che consegnarsi alle forze dell’ordine le quali hanno recuperato la preziosa merce trafugata per essere restituita al legittimo proprietario.

I due malviventi sono stati trasferiti presso la casa circondariale di Montacuto in attesa di essere processati.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X