Cinema Tiffany, giù il sipario
Macerata continua a perdere pezzi

L'ANNUNCIO - La sala necessita di interventi di ammodernamento e di un sistema di proiezione digitale. L'attuale gestione ha quindi deciso di chiudere
- caricamento letture

 

Cinema-Tiffany-5

L’ingresso del cinema Tiffany

Cinema-Tiffany-1di Alessandra Pierini

Il cinema Tiffany  ha chiuso i battenti ieri sera. La storica sala cinematografica, sorta più di 30 anni fa, identificata dall’inconfondibile insegna girevole, in via dei Velini a Macerata ha proiettato ieri per l’ultima volta “Amour” per i 60 spettatori presenti e poi sul grande schermo è calato il sipario. Se ne va così un altro pezzo della città, un luogo di riferimento di appassionati e studenti universitari che sceglievano il Tiffany, anche se non tecnologico nè particolarmente confortevole, sia perchè vicino al centro storico e raggiungibile anche a piedi, sia per la programmazione che negli ultimi anni l’aveva caratterizzato con film non commerciali ma per lo più opere di autore. Dopo il cinema Cairoli (che ha lasciato il posto ad un palazzo ancora in fase di costruzione) e il Corso, un altro pezzo di storia e società maceratese si perde.

La proprietà del cinema è della famiglia Perugini, la stessa  del Multiplex di Piediripa, ma ha affidato la gestione del Tiffany all’Alternativa Cinematografica di Ancona che in questi  ha deciso di chiudere per motivi tecnici e logistici.  I problemi non sono  legati alla mancanza di  presenze o a motivi economici (il cinema continua ad avere una sua rilevanza) ma sono dovuti alla vetustà delle sale che avrebbero bisogno di interventi di ammodernamento e al necessario adattamento al digitale, visto che il sistema di proiezione a pellicola, usato al Tiffany sparirà entro dicembre 2013. Sarebbero necessari interventi di manutenzione per decine di migliaia di euro e la gestione non può investire su qualcosa di incerto.

Cinema-Tiffany-2

Il cinema ha chiuso ieri sera con la proiezione di “Amour”

I gestori hanno annunciato la chiusura dalla pagina Facebook del cinema: «In questi ultimi 10 anni, sono state sviluppate molte idee interessanti, presentando sempre una programmazione di “classe”. Purtroppo ora queste idee stanno ritornando nel loro luogo d’origine, nell’Iperuranio, quel luogo bellissimo e affascinate delle idee perfette disegnato da Platone,con scarse possibilità che possano essere di nuovo travasate da quest’altra parte. Per modi e maniere diverse, siete stati tutti affascinati e superbi per avere condiviso questa avventura con il Tiffany. Non potendo dare con certezza altre informazioni e una data da destinarsi, mi auguro che in un tempo determinato con ulteriori sviluppi; se le circostanze attenuanti lo permetteranno, sarei lieto di darvi delle informazioni molto più intelligenti di questa. Tiffany».

Ora non resta che attendere che accada qualcosa che riaccenda nella sala di via dei Velini la magia del cinema.

(foto Cronache Maceratesi, vietata la riproduzione)

 
    

Cinema-Tiffany-3


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X