Rifondazione Comunista: “Preoccupati per lo stato della trattativa Smea – Cosmari”

"Guardiamo con interesse al lavoro che il presidente della provincia Pettinari sta svolgendo, sperando che almeno lui riesca a trovare una composizione tra le parti"
- caricamento letture
mauro_romoli

Mauro Romoli, segretario provinciale di Rifondazione Comunista

Dalla segreteria provinciale di Rifondazione Comunista – Federazione della Sinistra  riceviamo:

Rifondazione Comunista-Fds esprime preoccupazione circa lo stato della trattativa Smea-Cosmari di cui da tempo non è dato sapere nulla di ufficiale, ma solamente notizie derivanti da spifferi di corridoio che ci lasciano per nulla tranquilli. Guardiamo con interesse al lavoro che il presidente della provincia Pettinari sta svolgendo, sperando che almeno lui riesca, in virtù del ruolo ricoperto, a trovare una composizione tra le parti.

Se non si fanno seguire i fatti, chiudendo positivamente una trattativa andata alla lunga anche troppo assumendo i tratti del surreale, continuare a ripetere che “l’obiettivo strategico sia arrivare ad un unico soggetto pubblico per gestire il ciclo integrato dei rifiuti” crediamo stia diventando, purtroppo, agli occhi dei cittadini solo una stanca litania che le parti politiche coinvolte ripetono ogni qualvolta vengono sollecitate sulla questione. Rifondazione Comunista ritiene che questo debba essere l’obiettivo irrinunciabile, in nome del quale superare ogni ostacolo, reale o presunto, che nel tempo si sta presentando, per riaffermare la Provincia di Macerata come esempio di buon governo al servizio dei cittadini rafforzandone il ruolo proprio in questo momento in cui viene messa seriamente in pericolo la sopravvivenza.

Crediamo che la politica, a tutti i livelli, debba fare un ultimo sforzo al fine di riunificare in un unico soggetto tutte le aziende presenti nel territorio al fine di mantenere un settore così importante come quello dei rifiuti in mano pubblica, coerentemente con il voto espresso dai cittadini nel referendum del 2011 e con quanto recentemente riaffermato dalla sentenza della Corte Costituzionale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X