Rivoluzione all’Ufficio Urbanistica?
L’ingegner Spuri verso Civitanova

MACERATA - Il dirigente del Comune, voluto a tutti i costi dal sindaco Carancini, potrebbe accettare l'incarico proposto dall'Amministrazione Corvatta a capo del settore Edilizia
- caricamento letture
cesare_spuri

Il dirigente dell’Ufficio Tecnico Cesare Spuri

 

di Alessandra Pierini

Potrebbe esserci nei prossimi mesi un nuovo cambio al vertice del settore Urbanistica del Comune di Macerata.  Cesare Spuri, scelto dal sindaco Romano Carancini a pochi mesi dall’inizio del suo mandato per ricoprire la dirigenza di un servizio di grande rilevanza (leggi l’articolo) sembra essere orientato ad un trasferimento verso altri lidi. Già dall’inizio del prossimo anno, infatti, dopo la scadenza del suo contratto con il Comune di Macerata il 31 dicembre 2012, Spuri potrebbe assumere un incarico al Comune di Civitanova che attualmente si trova a dover coprire un vuoto nel suo organigramma. In effetti Roberto Giannoni ha lasciato il suo posto a capo del settore Edilizia ed è andato in pensione così il suo ruolo resta vacante.
Tra l’altro Cesare Spuri aveva già ricoperto  l’incarico di dirigente del Genio civile alla Provincia di Macerata durante la presidenza di Giulio Silenzi, attualmente vicesindaco di Civitanova.
La figura di Spuri è stata piuttosto controversa sin dal suo arrivo negli uffici comunali di Macerata. In effetti le sue posizioni sono state spesso aspramente criticate dai consiglieri comunali, anche di maggioranza (leggi l’articolo). A suo favore si era espresso poco più di un anno fa l’ex vice sindaco Lorenzo Marconi che l’aveva definito “ostacolo per chi ha interessi nell’Urbanistica” (leggi l’articolo).
Se il trasferimento venisse confermato il sindaco Carancini si troverebbe a dover coprire un ruolo importante per le vicende amministrative di Macerata.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X