Primarie Pd: Civitanova
si mobilita per Matteo Renzi
Meschini si tira fuori dalla partita

Cristiana Cecchetti portavoce del comitato civitanovese. Il "rottamatore" atteso presto in provincia. L'ex sindaco di Macerata ci ripensa
- caricamento letture

renzi

 

di Gabriele Censi

Le primarie si faranno, indipendentemente da quale sarà la legge elettorale ha rassicurato Bersani e i candidati sono in campo. Oltre al segretario del Pd sicuro protagonista sarà Matteo Renzi che è già partito con il suo viaggio in camper per l’Italia a caccia di consensi. Debbono essere consensi certificati e non provenienti dal Pdl si preoccupano dai vertici del partito. Quindi la richiesta di nuove regole per il voto che per i supporter del sindaco di Firenze suona come una trappola per ridimensionarlo. Ma il movimento intorno al “rottamatore” sta crescendo ed è arrivato anche nelle Marche. Con lo slogan “Adesso!” Si è costituito il comitato di Ancona con relativa pagina Facebook dei sostenitori. E nella nostra provincia c’è già un portavoce ufficiale a Civitanova.

cecchetti

Cristiana Cecchetti

Si tratta di Cristiana Cecchetti, già portavoce del Comitato “No al Cavalcavia”, senza tessera di partito. Il comitato civitanovese raccoglie adesioni, già 50 fino ad oggi, ed ha tra i suoi anche Mirco Ciavattini, che dopo lo slogan “Per la Civitanova che sarà” ha coniato “Per l’Italia che sarà” sperando nello stesso successo ottenuto con l’elezione a sindaco di Tommaso Claudio Corvatta. Altri nomi che hanno aderito sono Nicola Lelli, esponente di primo piano del Pd locale, Sandro Doria, sempre del Pd , e con molta probabilità anche Stefano Ghio, presidente provinciale dell’ordine degli avvocati.  Martedì 25 settembre alle 18,30 al  ristorante “Il Veneziano”, si terrà la prima riunione locale per organizzare l’arrivo di Matteo Renzi al Teatro Rossini.

meschini-giorgio

Giorgio Meschini

 

A proposito di primarie, sembra invece aver rinunciato alla candidatura l’ex sindaco di Macerata Giorgio Meschini che aveva sorpreso tutti annunciando “l’ascesa” in campo lo scorso 9 giugno (leggi l’articolo) incassando sorrisi ironici ma anche qualche sostegno politico (leggi l’articolo). Meschini avrebbe rinunciato perchè – nonostante non siano ancora fissate le regole – si parla di una raccolta di 20mila firme nelle diverse regioni per presentare la candidatura  ed anche  per le spese faraoniche che sosterranno altri possibili candidati. L’ex sindaco starebbe pensando di mettersi da parte e lasciare definitivamente la politica.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X