Si scaldano i motori: parte l’Eccellenza
Il Matelica è la mina vagante

Il Tolentino, dopo aver perso tanti dei suoi big, non sembra poter competere con le prime della classe. Corridonia e Cingolana a caccia della salvezza, da domenica si comincia a fare sul serio
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Mister-Zaini

Il mister del Tolentino Luigi Zaini

 

di Andrea Busiello

E’ tutto pronto. Anche il campionato d’Eccellenza sarà ai nastri di partenza domenica. Quattro le formazioni della nostra provincia che si batteranno, con obiettivi diversi, nel massimo torneo regionale. Si tratta del neopromosso Matelica, del Tolentino, del Corridonia e della Cingolana. Un antipasto del campionato è stato dato dalla Coppa, dove Matelica e Corridonia si sono qualificate a discapito di Cingolana e Tolentino. Sulla carta le squadre che hanno costruito un organico capace di poter recitare un ruolo da protagonista sono Grottammare, Fermana, Montegranaro e Matelica. Si, l’ambiziosa formazione di patron Canil dopo aver vinto lo scorso campionato di Promozione ha costruito un gruppo di tutto rispetto dove alle dipendenze di mister Spuri Forotti spiccano nomi del calibro di Cacciatore e Trudo. Senza dimenticare Api e D’Addazio, la truppa biancorossa ha tutte le carte in regola per dare fastidio alle primissime della classe. Non si può dire la stessa cosa del Tolentino. I cremisi dopo aver perso gli spareggi nazionali per salire in serie D nello scorso campionato, hanno praticamente perso tutti i loro pezzi da novanta (Melchiorri, Iommi, Capparuccia, Iacoponi e Fermani su tutti), sostituiti da un gruppo piuttosto giovane, con al timone mister Luigi Zaini, che non sembra dare garanzie per un campionato di vertice.

Nicola-Spuri-Forotti1-300x240

L’allenatore del Matelica Nicola Spuri Forotti

La brutta scoppola rimediata in Coppa contro il Corridonia è un campanello d’allarme importante. Il Corridonia di mister Ciarlantini ha cambiato parecchio ma come visto nella doppia gara di Coppa contro il Tolentino sembra dare delle discrete garanzie per disputare un campionato tranquillo, dove l’obiettivo prioritario sarà unicamente quello di ottenere la salvezza. La quarta formazione della nostra provincia impegnata nel campionato d’Eccellenza è la Cingolana. Sulla carta, il netto taglio al portafoglio operato dalla società dovrebbe lasciar indurre che l’unico obiettivo percorribile della stagione è quello di centrare la salvezza. Alla fine dello scorso campionato il rischio concreto era quello di non potersi iscrivere al torneo successivo, quindi raggiungere la salvezza per la formazione allenata da Ciattaglia sarebbe già un ottimo risultato per il campionato che sta per iniziare. La prima giornata, in programma domenica, prevede Biagio Nazzaro-Atletico River, Cagliese-Forsempronese, Corridonia-Montegranaro, Cingolana-Urbania, Grottammare-Monturanese, Matelica-Elpidiense, Tolentino-Fermana e Vigor Senigallia-Pagliare.

Lorenzo-Ciattaglia

Il tecnico della Cingolana Lorenzo Ciattaglia

Mister-Ciarlantini

Giovanni Ciarlantini, allenatore del Corridonia

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X