Conto alla rovescia per la Doble Race Due a San Severino

MOUNTAIN BIKE - All'appuntamento del 2 settembre sono attesi 250 atleti da tutta Europa
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

2R21-300x221

E’ iniziato il conto alla rovescia per la “Doble Race Due”, la sfida no – limit che il 2 settembre porterà a San Severino Marche duecentocinquanta atleti provenienti da tutta Europa per quella che si presenta come una singolare corsa a metà fra una gara di montagna a piedi ed una massacrante sfida in mountain bike. L’appuntamento sarà il prologo della prima edizione, disputatasi a Santa Lucia, nell’isola di Gran Canaria, paese con il quale è nato un vero e proprio gemellaggio nel segno dello sport. Gli organizzatori della competizione sono uno spagnolo, Juanma Martínez Pinto, ed un settempedano, Andrea Eugeni, che da sette anni vive proprio sull’isola di Gran Canaria dove gestisce un’avviata attività specializzata nella vendita di prodotti tipici italiani. Il Comune di San Severino Marche ha già fornito completo supporto per ospitare la tappa italiana dell’avvincente competizione che si svolgerà su di una distanza di 32 chilometri a piedi e 44 chilometri in bici. Si gareggerà a coppie e due saranno le partenze. Unico sarà, invece, l’arrivo che è già stato previsto nel suggestivo scenario del Castello al Monte.

EugeniPinto

Gli organizzatori Martinez Pinto e Andrea Eugeni

Il percorso di gara si snoderà nell’area di San Pacifico ed in diverse altre zone verdi del territorio di San Severino Marche per poi deviare verso Serrapetrona, per quanto riguarda la corsa, e verso Crispiero, per le bici. Fra i passaggi anche tratti molto tecnici e “scalate” nelle strette vie del centro storico. Ai duecento atleti ammessi al via, cento bikers ed altri cento runners (le iscrizioni saranno a numero chiuso), si aggiungeranno una cinquantina di appassionati di montagna che si concederanno una “passeggiata” naturalistica di dieci chilometri. Ai partecipanti sarà data la possibilità di iscriversi anche senza “compagno” dell’altra disciplina poiché l’organizzazione provvederà a creare coppie per poter così stilare classifiche individuali ma anche di squadra. “La Doble Race Due – spiega il settempedano Andrea Eugeni che è a capo dell’organizzazione in loco insieme ad Emilio Capaldi – prevede un podio con solo due gradini perché il terzo è per tutti. Ciò significa che tutti i partecipanti avranno un ricordo della nostra città. Oltre ad essere una sfida atletica, la Doble Race Due, infatti, vuole essere un’occasione unica per far conoscere il nostro territorio che avrà così modo di mettersi in vetrina. L’appuntamento, comunque, farà arrivare in città diverse persone anche giorni prima della gara vera e propria per le prove, i test, la preparazione del percorso”.

2R2-209x300      Eugeni



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X