Raccolte 407 firme di protesta contro i tagli ai trasporti urbani

MACERATA - La petizione popolare sarà inviata ad amministratori locali e dell'Apm per chiedere il ripristino delle linee tagliate
- caricamento letture
petizione-apm

Il foglio per la raccolta firme al bar Mercurio di Galleria del Commercio

Continua la mobilitazione dei cittadini contro la decisione di Comune di Macerata e Apm di riorganizzare il trasporto pubblico locale tagliando alcune corse, poco utilizzate secondo le istituzioni, molto utili a studenti e anziani, secondo la cittadinanza (leggi l’articolo). Nel giro di pochi giorni Marina Santucci ha raccolto  con una petizione popolare 407 firme che sarà inviata a Sindaco e assessori comunali, ai  capogruppi consiliari di Macerata, al Presidente, al Direttore  e ai componenti del Cda dell’Apm. «Alle firme raccolte  – fa sapere – vanno aggiunte le lamentele di innumerevoli studenti universitari che hanno verificato con disappunto il nuovo e decurtato orario dei bus ( specie il collegamento stazione/centro); non è stato possibile registrare anche le loro firme per mancanza di moduli». In una lettera agli amministratori, Marina Santucci precisa anche le motivazioni dei cittadini e le richieste dei 407 firmatari.

«Dal 2 maggio 2012 sono in vigore i nuovi orari dei bus urbani – scrive –  le linee 6 ed 11 sono state tagliate ( 6 soppressa; 11 non transita più in via Mameli, Barilatti, Capuzi, Pascoli, Dante Don Bosco, Stazione) e il taglio delle linee è stato motivato dal Comune di Macerata e dall’APM “per conformarsi al taglio regionale di 5% delle percorrenze e dei corrispettivi del TPL”. Il taglio effettuato dalla regione ammonta, annualmente ad € 68.000,00 e l’ APM ha avuto, nel 2010, nel solo TPL un utile netto di € 228.000,00 e che, dunque, il taglio delle corse e delle linee è stato di natura puramente discrezionale. Inoltre, il taglio delle percorrenze supera, in ogni caso, il 5% e non è omogeneo sul territorio comunale e non corrisponde a verità che “linea 6 ed 11 erano poco utilizzate”, ed invece utilizzate da studenti, lavoratori, anziani. Si chiede il ripristino della linea 6 con le corse e la percorrenza in vigore fino al 30 aprile 2012 e il ripristino della percorrenza della linea 11 così come in vigore fino al 30 aprile 2012 ( Mameli, Barilatti, Capuzi, Pesaro, Pascoli, Dante, Don Bosco, Stazione)».

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X