Leoni leopardiani al Del Conero
Ancona rimontata in 10 contro 11

SERIE D - Grande prova della Recanatese che si porta in vantaggio con Zannini (poi espulso al 15' del secondo tempo), subisce il sorpasso dei dorici ma trova la rete del definitivo 2 a 2 con Chicco nonostante l'inferiorità numerica
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Nicola-Chicco

Il bomber della Recanatese Nicola Chicco

di Mauro Nardi

E’ un pareggio che va addirittura stretto quello che la Recanatese ha guadagnato al Del Conero, affossando quasi definitivamente i sogni dell’Ancona di agguantare la capolista Teramo. I giallo rossi impattano 2-2 una delle trasferte piu’ dure della stagione e riscattano pienamente la sonora sconfitta dell’andata al “Nicola Tubaldi”. Grande prova di carattere per gli uomini di Omiccioli che riescono ad agguantare il pareggio in inferiorità numerica, rammaricandosi per qualche episodio sfavorevole che ha pesato e non poco sull’andamento del match. Omiccioli deve fare a meno degli squalificati Patrizi e Marchetti e rimpasta la retroguardia inserendo Di Marino e Ristè. A centrocampo fiducia a Zannini e al giovane Latini. In attacco il compito di pungere è affidato a Chicco, quattro gol nelle ultime tre partite. Il primo tempo non offre grandi emozioni con i padroni di casa che si rendono pericolosi solo con delle conclusioni dell’ex professionista Pesaresi.

L’unica vera emozione della prima mezz’ora è della Recanatese con Moretti bravo ad insinuarsi in area di rigore avversaria e a concludere verso la porta di David che riesce a respingere. Il pallone arriva poi sui piedi di Latini al quale non riesce il tap in. L’Ancona non replica e i ragazzi di Omiccioli ne approfittano e colpiscono prima dell’intervallo: calcio piazzato di Faieta e preciso colpo di testa di Zannini che gonfia la rete, in un area di rigore bianco rossa con i difensori a dir poco immobili. La ripresa presenta una valanga di emozioni. Dopo pochi secondi Ambrosini scalda i guantoni di Ursini. Al 3′ Costadinovic se ne va sulla fascia e serve per Costa Fereira la cui conclusione si stampa sul palo dopo una leggera deviazione. Il gol è nell’aria e arriva al 5′: Costa Fereira mette al centro un pallone che viene incredibilmente svirgolato nella propria porta da Morbiducci. Una vera e propria beffa per la Recanatese che però non accusa il colpo, anzi spinge nuovamente sull’accelleratore. Una conclusione di Moretti dopo una corta respinta della difesa bianco rossa non inquadra di poco la porta, dopo di chè si verifica l’azione che cambia il volto della partita. Un colpo di testa di Commitante su angolo battuto da Faieta si stampa sulla traversa con la palla che poi va a rimbalzare sulla linea di porta. La Recanatese chiede a gran voce il gol ma l’arbitro lascia proseguire e sulla ripartenza l’Ancona trova il gol del 2-1 con una potente conclusione di bomber Genchi che toglie le ragnatele dalla porta difesa da Ursini. Le proteste dei giallorossi si intensificano e ne fanno le spese Zannini e il tecnico Omiccioli, allontanati entrambi dal campo. In inferiorità numerica e con il morale a terra i giallorossi rischiano di capitolare. Ambrosini e Ruffini si divorano il terzo gol ma al 34′ da un calcio d’angolo di Faieta nasce una mischia nella quale l’arbitro individua una irregolarità. Questa volta le proteste sono dei dorici e sul dischetto si presenta Chicco. David è spiazzato per il gol del 2-2. A questo punto l’Ancona si getta generosamente in avanti ma la Recanatese regge sino al quinto minuto di recupero. Torta, Genchi e Ferrario provano a trovare la via del gol ma senza fortuna e i giallo rossi timbrano un risultato che senza ombra di dubbio resterà negli annali della storia della società, così come era stata la disastrosa sconfitta dell’andata.

Tabellino:
ANCONA: David, Costadinovic, Tafani, Pesaresi (1 st Torta), Gandelli, Marino (37 st Cipolla), Magliorano, Ruffini, Costa Fereira, Ambrosini (40 st Ferrario), Genchi. A disp. Darsè, Gagliardini, Torta, Gramacci, Cipolla, Malavenda e Ferrario. All. Trillini
RECANATESE: Ursini, Di Marino (28′ Pennacchioni), Ristè, Comittante, Morbiducci, Zannini, Garcia (35 st Torregiani), Moretti, Latini (22 st Brugiapaglia), Chicco, Faieta. A disp: Ripa, Brugiapaglia, Torregiani, Agostinelli, Gigli, Pennacchioni, Moriconi. All. Omiccioli
ARBITRO: Caligiuri
RETI: 45 pt Zannini, 5 st aut. Morbiducci, 15 st Genchi, 33 st su rig. Chicco
AMM.: Chicco, Pesaresi, Marino,
ESPULSI: Zannini al 15 st, Omiccioli per proteste al 15 st



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X