Risorge il Colbuccaro, steso il Cska
Decisivi Munteanu e Raschia

LA PARTITA DELLA SETTIMANA IN TERZA - Il derby dell'Enaoli finisce 3-0 per la formazione di mister Siroti
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
COLBUCCARO

La formazione del Colbuccaro

di Luigi Labombarda

Risorge il Colbuccaro che torna alla vittoria, dopo i due faticosi pareggi con Atletico 99 e Real Marche, e continua la rincorsa alla Robur e alla vetta del girone I di Terza categoria. All’Enaoli di Corridonia batte 3-0 il CSKA con una prestazione determinata, alto ritmo di gioco e aggressività. Di contro i padroni di casa, che stanno attraversando un periodo di netto ridimensionamento, hanno cercato di sopperire alle lacune cercando di mantenere alto il baricentro del proprio gioco ma non è bastato: la squadra di mister Siroti è stata decisamente più cinica. Non è comunque da dimenticare la prestazione del CSKA, che con un po’ di fortuna in più avrebbe potuto riaprire il match a metà ripresa (poco dopo il 2-0 degli ospiti) ma la classifica dei corridoniensi resta impietosa, con la vittoria che ormai manca da sette turni. Sembra invece alle spalle il periodo di appannamento del Colbuccaro, che sta disputando un campionato al di sopra delle aspettative della stessa società e punta almeno a difendere la prestigiosa seconda piazza in classifica.

LA CRONACA – Emanuele Storani, diventato primo allenatore del CSKA dopo l’allontanamento di Scoponi, dispone la sua squadra con il 4-3-2-1 con Pacetti riferimento offensivo e con Gorbini e Di Caro a sostegno. Il Colbuccaro adotta il consueto 4-4-2, Munteanu-Luciani è la coppia d’attacco con Fioravanti che sale molto e spesso a destra. Al primo minuto si fa subito vedere Gorbini con una conclusione da sinistra, in posizione molto defilata, che chiama in causa Moriconi. Al 5’ Munteanu va in pressione sulla difesa e ruba palla sulla trequarti, poi prova un immediato pallonetto che si spegne a pochi centimetri a destra della porta. Al 15’ Moriconi deve uscire dalla sua area per rinviare una palla corta ma non si intende con Staffolani, così il suo rinvio sbatte su Gorbini e rimbalza verso il liberissimo Pacetti: l’arbitro segnala giustamente il fuorigioco, vanificando l’appoggio in rete a porta vuota. Il Colbuccaro cerca ripetutamente di lanciare Luciani sulla sinistra, mettendo in difficoltà l’ex Martino Valenti che lo ferma duramente: è da una di queste punizioni che nasce l’1-0, siglato in maniera magistrale da Raschia al 18’, con la sfera che aggira la barriera e si infila all’altezza del suo primo palo. Il CSKA barcolla molto in difesa ma in avanti è sempre pericoloso: al 20’ Cingolani spedisce sul fondo una conclusione da lontano, un minuto dopo la difesa del Colbuccaro anticipa di un soffio la botta sicura di Gorbini, ben servito in area da Pacetti. Al 34’ Tasso batte un corner rasoterra all’indietro verso Munteanu, che calcia prontamente di sinistro e trova la risposta altrettanto pronta di Stortoni. Al 39’ ancora Tasso dalla bandierina pesca Fioravanti in area ma fallisce la conclusione al volo e la difesa avversaria allontana la sfera. Nel finale di tempo il CSKA spinge per chiudere la frazione sul pari: al 41’ sinistro di Pacetti, para Moriconi che si ripete un minuto dopo compiendo una splendida parata su una punizione ben calciata da Di Caro. Sul successivo corner, Staffolani spazza via il colpo di testa di Grassetti, servito dalla bandierina ancora da Di Caro. Il CSKA inizia bene anche il secondo tempo (al 49’ punizione di Gorbini parata centralmente da Moriconi) ma alla prima vera ripartenza il Colbuccaro raddoppia: è il 53’, Fioravanti scende rapido sulla destra saltando Arriva e mette in mezzo all’area dove Munteanu al volo (gran gesto tecnico) fa 2-0. La seconda rete degli ospiti sembra chiudere i discorsi ma il CSKA ha due grosse opportunità di riaprirli. Al 54’ Di Caro serve in profondità Pacetti che supera il portiere avversario in uscita e conclude a botta sicura ma Valenti respinge il suo tiro. Poco dopo Pacetti è ancora una volta a tu per tu con Moriconi, che esce a valanga e viene a contatto con l’avversario: sembrano esserci tutti gli estremi per il calcio di rigore ma l’arbitro non è di questo avviso. Nonostante i padroni di casa inseriscano Amaolo e Porfiri in avanti non riescono a concludere in porta, con la difesa del Colbuccaro che controlla e si affida ai contropiedi. Dopo una bella girata di Munteanu al 75’ con palla sopra la traversa, è proprio da un contropiede che all’80’ arriva il 3-0: Stortoni rischia tutto, uscendo dalla sua area fino alla trequarti campo per allontanare il pallone, ma non si intende con il compagno Tombesi, i due si scontrano e lasciano la sfera a Munteanu. Il rumeno percorre 20 metri con la porta vuota e appoggia in rete per la sua personale doppietta. L’ultima emozione è nel recupero, con Amaolo che si destreggia tra due avversari e conclude di sinistro, mancando di un soffio la porta.

IL MIGLIORE: Munteanu (Colbuccaro). In una stagione per lui più avara di reti, rispetto a quella scorsa, resta sempre il principale terminale offensivo della sua squadra. Prima punta atipica, possente fisicamente ma anche molto mobile, segna due reti di cui la prima molto bella, un destro al volo in precario equilibrio.

IL TABELLINO:
CSKA CORRIDONIA: Stortoni 5, Morresi 5, Arriva 5,5, Grassetti 5,5, Valenti M.5 (dal 32’ Tombesi 5,5), Cingolani 6 (dal 62’ Amaolo 5,5), Ruggeri 6, Serpilli R. 6, Gorbini 6, Di Caro 6,5 (dal 64’ Serpilli M. 5,5), Pacetti 6 (dal 71’ Porfiri 5,5). A disp. Storani R., Conforti. All. Storani E..
COLBUCCARO: Moriconi 6, Pieroni 6 (dal 91’ Staffolani C. sv), Giampaoli 6, Valenti F. 7, (dall’87’ Ciccarelli sv), Staffolani M. 7, Abbate 6,5, Fioravanti 7 (dal 79’ Bistosini sv), Raschia 6,5, Munteanu 7, Luciani 6,5 (dal 66’ Domizi sv), Tasso 7 (dal 91’ Giacomini sv). A disp. Roganti, Marconi. All. Siroti.
ARBITRO: Alfonsi di Ascoli Piceno.
RETI: 18’ Raschia, 53’ e 80’ Munteanu.
NOTE: circa 70 spettatori, quasi tutti tifosi ospiti. Angoli 8-5. Ammoniti Grassetti, Serpilli R., Pacetti  (CSKA), Valenti F., Munteanu (Colbuccaro). Recuperi 1’ p.t. – 4’ s.t.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X