Lube da urlo al Pala Panini
Modena al tappeto

VOLLEY A1 - Bella vittoria per 3-0. Nei biancorossi sugli scudi Travica, Kovar e Omrcen. Giovedì si torna in campo: a Trento ci sarà in ballo l'accesso alla final four di Champions
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Modena-Lube-71-300x209Il Pala Panini quasi esaurito si inchina dinanzi alla Lube Banca Marche: i ragazzi di Alberto Giuliani spezzano la serie negativa in campionato (4 sconfitte di fila) battendo a domicilio Casa Modena con un secco 3-0 (triplo 25-23), conquistando i tre punti utili a rimanere ben saldi sulle poltrone più alte della classifica. Dunque un buonissimo biglietto da visita, quello sfoderato da cucinieri, in vista dell’importantissimo return match dei Playoffs 6 di Champions League a Trento, in programma giovedì prossimo. Una vittoria maturata con un’ottima prestazione da parte dei biancorossi sia sotto il profilo tecnico (9-3 nei muri, 60% in attacco e 52% in ricezione) che da quello della determinazione. Una Macerata che per l’occasione ha lasciato a riposo Savani (in campo Kovar) e Stankovic (Pajenk per lui), riuscendo a sfoderare per l’ennesima volta un grande rimonta, nel secondo set. Omrcen (13 punti) il top scorer della gara unitamente a Kovar, per il croato (4 ace e 1 muro) anche il titolo finale di Mvp della gara. Stasera la squadra farà ritorno a casa, e domani pomeriggio sarà di nuovo in palestra per il primo allenamento della nuova settimana. Mercoledì mattina la partenza per Trento.

Modena-Lube-81-247x300La partita
Primo set tutto in discesa per la Lube Banca Marche, che si spiana la strada già in avvio con il turno al servizio di Omrcen (5-0 con un ace), e tiene le redini della situazione sempre ben stretta nelle proprie mani grazie al cambio palla innescato in maniera impeccabile da Travica (sugli scudi Jiri Kovar, autore di 7 punti col 71% in attacco), ed alla continuità sia in battuta (4 ace: quello di Travica vale il 10-3, poi ancora Omrcen per il 16-9; 7 punti anche per il croato, che chiude il parziale col 57%) che a muro (Kovar su Dennis per il 22-17). Modena, a dir la verità, riesce a risalire fino al 23-24 grazie alle battute di Anderson e Dennis, che alla fine proprio dai nove metri spedirà in rete la palla del 25-23 maceratese. I ruoli si invertono decisamente nel secondo set, in cui è Modena a guadagnarsi un buon gap di vantaggio sfruttando la grande efficacia del proprio servizio. E’ quello di Sala a far male subito in avvio (2 ace, 8-4), il successivo firmato di Martino scrive invece il 13-6 che rappresenta il massimo vantaggio per i modenesi. Trascinati da un Dennis sempre più incisivo in attacco, oltre che in battuta. Sulla sponda biancorossa Giuliani (sul 12-18) prova a scuotere i suoi inserendo la diagonale d’attacco Monopoli-Van Walle, che fa registrare un buon impatto e lascerà di nuovo spazio a Travica-Omrcen proprio quando è Kovar a prendersi il palcoscenico, sfruttando il gran lavoro del muro-difesa per mettere a terra i contrattacchi che valgono il -2 (17-19). Tiene botta fino all’ultimo Macerata, che conta fodera un Parodi micidiale in attacco (5 punti col 100%)utilizza anche Lampariello in seconda linea per Kovar, e riesce a ribaltare completamente la situazione con Omrcen sulla linea dei nove metri. Il croato (8 punti nel parziale) va in battuta sul 23-20 in favore dei padroni di casa firmando una serie incredibile che consente ai cucinieri di piazzare un parziale di 5-0 (, gran contrattacco del croato per il 22-23, quindi Travica di prima intenzione per il 23 pari, fallo in palleggio di Sala per il 24-23), decisivo per il definitivo 25-23. Il terzo parziale è equilibratissimo, vedendo le due squadre camminare punto a punto fino al 23 pari. Poi la zampata vincente della Lube Banca Marche, con un muro di Podrascanin su Anderson (23-22), ed il successivo ace di Pajenk che regala ai biancorossi due match ball. Al secondo tentativo chiude un battuta sbagliata di Jack Bellei, scrivendo il definitivo 25-23 che vale il 3-0.

Modena-Lube-51-206x300Il tabellino

CASA MODENA: Manià (L), Catellani (L), Sala 4, Dennis 22, Carletti n.e., Kooy, Bellei, Yosifov, Esko 3, Martino 8, Casoli n.e., Anderson 12, Piscopo 3. All. Bagnoli.

LUBE BANCA MARCHE: Lampariello, Pajenk 7, Savani n.e., Exiga (L), Parodi 9, Stankovic n.e., Kovar 13, Monopoli, Van Walle 1, Travica 2, Omrcen 13, Podrascanin 9. All Giuliani.

ARBITRI: Cesare (RM) – Caltabiano (CT).

PARZIALI: 23-25 (31’), 23-25 (30’), 23-25 (27’).

NOTE: Spettatori 4153, incasso 33872. Modena bs 15, ace 7, muri 3, errori 4, ricezione 44%, attacco 53%. Lube bs 13, ace 7, muri 9, errori 4, ricezione 52%, attacco 60%.

Modena-Lube-31-231x300



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X