Dal 2 gennaio l’ecozona:
“La solita farsa”

Per Roberto Cherubini (Maceratiamo) si tratta di "totale assenza di programmazione"
- caricamento letture

smog-polveri-sottiliDa Roberto Cherubini (Maceratiamo) riceviamo:

Diciamo le cose come stanno: queste vergognose decisioni riguardo le PM10 (polveri sottili) sono la chiara testimonianza della totale assenza di idee e di programmazione della città.

In molti si erano illusi ed in piccola parte anche io.

A forza di portare esempi virtuosi di città italiane e straniere era logico per me pensare che qualche amministratore intelligente e fattivo avesse studiato altre soluzioni e le avesse applicate in città.

Ci si lascia invece “trasportare” dalle decisioni di una giunta regionale che in fatto di tutela ambientale rema al contrario, allargando le maglie del piano casa e costruendo qua e là rigassificatori senza alcun senso.

L’assessore ci avverte che dal 2 gennaio torneremo allo stato di Polizia e cioè che coloro che non hanno un euro e non possono acquistare vetture nuove saranno impossibilitati alla circolazione.

Bella scelta!!!

Personalmente la chiamerei “totale assenza di programmazione”.

Questi provvedimenti, che tante città italiane prendono da anni, non hanno MAI ottenuto alcun risultato se non quello di evitare alle amministrazioni le multe della Comunità Europea.

E’ bene infatti continuare a sottolineare che tali provvedimenti non vengono presi per tutelare la nostra salute (perché non possono tutelarla!!), ma per evitare multe.

Siccome per primo penso che criticare le decisioni senza offrire alternative sia sbagliato, scrivo (copiando) quello che bisognerebbe fare in un Paese civile:

–  aumento e razionalizzazione del servizio pubblico (autobus a metano) ed istituzione di gratuità del medesimo servizio (l’APM ha guadagnato nel 2010 più di 2,5 milioni di euro!!!! Perché non li gira ai cittadini?).

Questo tipo di decisione indurrebbe i cittadini, soprattutto in questo momento di crisi, ad utilizzare il mezzo pubblico evitando sia l’inquinamento sia l’enorme spesa per la vettura privata (tanto più con gli aumenti recenti dei carburanti).

Non aggiungo altre soluzioni perché questa sarebbe la più logica e facile da applicare in quanto i soldi ci sono (vedi ancora APM con utile disumano!).

Concludo solo dicendo che i cittadini dovrebbero sapere ed informarsi sulle polveri sottili che sono causa di MORTE.

Ecco un articolo interessante:

“In Italia esiste un serial killer che fa stragi peggiori di qualsiasi assassino. Si chiama Pm10, e stando alle stime dell’Istituto di ricerca Nomisma, commette 5.876 omicidi all’anno, 16 al giorno. Si tratta delle ormai tristemente famose polveri sottili, delle microparticelle che emettiamo tutti i giorni dai tubi di scappamento delle automobili, ma non solo da lì, ed entrano nel nostro corpo attraverso la respirazione. Una volta raggiunti i polmoni, queste polveri si sedimentano e creano un gran numero di problemi, tra cui i più comuni sono i tumori.

Secondo quanto dice Nomisma, i più comuni sono il cancro alla laringe, alla trachea, ai bronchi e ai polmoni, ma non si fermano solo lì, in quanto queste particelle sono in grado di provocare malattie respiratorie e cardiovascolari. Circa seimila tra le morti che avvengono ogni anno in Italia dunque, sono riconducibili a questo problema”

Fonte http://www.ecologiae.com/pm10-morti-polveri-sottili-italia/17497/



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X