Il post Lube-Ravenna
Omrcen: “Oggi contava solo vincere”

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

lube1-300x199

ALBERTO GIULIANI (allenatore LUBE BANCA MARCHE): “Questa vittoria (leggi l’articolo) ce la prendiamo così come è venuta, ovvero con un cambio palla assolutamente decisivo per il risultato finale ed una prestazione al servizio e nel muro-difesa su cui avrei molto da dire. C’è ancora tanto lavoro da fare, ma è normale che sia così. Nelle prossime tre settimane, in cui avremo la possibilità di allenarci con continuità senza l’incombenza di dover giocare ogni tre giorni, ci concentreremo molto sul muro-difesa, la cui funzionalità si conquista esclusivamente col lavoro. Sono fiducioso che la nostra squadra possa arrivare presto ad un buon livello, ma certo per il 100% bisognerà attendere ancora qualche mese, direi quanto meno dicembre, con il ritorno di molti nostri giocatori dalla World Cup in Giappone. Diciamo che al momento stiamo confezionando un vestito comodo, vale a dire un sistema di gioco in cui le abitudini dei giocatori e quelle che sono le esigenze si incontrano a metà strada”.

CRISTIAN SAVANI (LUBE BANCA MARCHE): “Abbiamo iniziato la preparazione in tre, arrivando ad essere al completo soltanto qualche giorno fa: questo per dire che in questa partita contava soprattutto il risultato, e l’aver portato a casa il bottino pieno mi lascia molto contento. Abbiamo giocato con alti e bassi, ma è assolutamente normale che capiti quando la squadra si conosce da così poco tempo”.

IGOR OMRCEN (LUBE BANCA MARCHE): “Oggi l’importante era vincere, perché quando si gioca tutti insieme da così poco tempo come è capitato a noi, che ci stiamo allenando insieme soltanto da giovedì scorso, è soprattutto il risultato che conta, mentre il resto verrà sicuramente con il tempo ed il lavoro. Voglio fare i complimenti a Ravenna, che ha giocato una gran bella partita. Quanto a noi, ripeto, per avere gli automatismi bisognerà avere molti allenamenti in più sulle spalle, come è normale che sia”.

ANTONIO BABINI (CMC RAVENNA): “E’ stata una partita strana, nel 1° e nel 3° set sembravamo quasi una squadra juniores, mentre negli altri abbiamo lottato come avremmo sempre dovuto fare. A causa delle assenze siamo in una situazione tecnica che definirei anomala, cerchiamo di fare il possibile”.
lube2-191x300   lube3-194x300   lube4-300x211



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X