Pari in extremis per il Potenza Picena
contro la Vis Macerata
Tamburrini fa sognare l’Aurora

IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI PROMOZIONE
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
homepic

Una fase del match tra Potenza Picena e Vis Macerata

di Federico Bettucci

Il campionato di Promozione ha ricominciato a regalare emozioni. Tra sabato e domenica è infatti andato in scena il primo dei 34 atti (potrebbero anche diventare 36 nel caso dell’aggiunta di una squadra per la vicenda dei ricorsi) che animeranno gli appassionati. Gioie e dolori per le formazioni maceratesi: primi gol, primi punti, prime vittorie o delusioni. Il tempo per rifarsi non manca di certo per chi ha steccato all’esordio. Inizia con un pareggio acciuffato in extremis la nuova avventura della grande delusa della scorsa stagione, il Potenza Picena. Solo un guizzo di Pigliacampo (il compagno Rosati sembra aver toccato dopo che la palla aveva varcato la linea) in zona Cesarini inoltrata consente infatti alla truppa di Santoni di scongiurare il ko casalingo contro la Vis Macerata, giunta ad un passo dal colpaccio. Andiamo con ordine. Alla mezz’ora il numero 1 ospite Morello stende in area l’under Mariselli: rigore. Casoni si vede respingere sia conclusione che ribattuta dal portiere avversario Morello. Sul finire di tempo Lovascio (fallo da dietro su Ballini) lascia il Potenza Picena in dieci uomini e a inizio ripresa arriva puntuale anche il vantaggio della Vis Macerata, con Di Francesco che corregge nello specchio un tentativo a rete di Rapacci: 0-1. Dopo alcune occasioni da ambo le parti, al 94′ il giovane Pigliacampo ristabilisce le distanze sfruttando una respinta di Morello su cannonata di Liberti. Prima del fischio finale che sancisce l’1-1 conclusivo c’è anche tempo per i rossi a Rosati e Aquino. Guardando i risultati, gli occhi cadono poi inevitabilmente sullo 0-2 di Sirolo Numana-Aurora Treia: partenza col botto per la neopromossa matricola di Massimiliano Paoloni, che incamera tre punti e affigge un bell'”1″ nella casella vittorie fuori casa. Il mattatore del grande sabato dell’esordio storico nel campionato di Promozione è il numero 11 Tamburrini. Come il match entra nel quarto d’ora finale lui si scatena, violando per due volte la porta nemica. Tiro di prima intenzione dopo una palla recuperata (77′) e repentina correzione in rete a porta vuota di un pallone sfuggito al portiere locale (85′). Il primo turno vedeva contrapporsi due protagoniste della scorsa stagione, trascorsa stabilmente nei quartieri più nobili della graduatoria: Portorecanati e Porto Potenza. I padroni di casa dell’ex di turno Cantatore si impongono 1-0. Decide la partita bomber Amadio, che al 34′ del primo tempo segna, inzuccando indisturbato in area di rigore su cross di Cannuccia dalla sinistra, e affonda i rossoneri, che non riescono più a rimontare, nemmeno in superiorità numerica dopo l’espulsione dell’altro ex Serangeli. Sconfitte e ferme al palo Chiesanuova, Vigor Pollenza, Trodica e Monteluponese. Il Chiesanuova riprende la nuova stagione regolare da dove aveva concluso quella passata, venendo battuta a domicilio senza segnare reti. A fine aprile fu 0-1 contro il già retrocesso Petritoli, stavolta è 0-2 contro il ripescato Loreto, che impallina i padroni di casa in apertura e chiusura di incontro. I pollentini di mister Chiodi incassano un pesante poker in quel di Montegiorgio: 1-4, e a nulla vale il sigillo di Pettarelli che accorcia momentaneamente sul 2-1 alla mezz’ora della prima frazione. Il Trodica cade sul campo della Folgore Falerone, dove subisce il gol dell’1-0 che deciderà la gara già al primo giro di lancette. Identico destino per la Monteluponese, che all’esordio perde fuori casa, anch’essa di misura, al cospetto del Montottone. I locali gelano gli uomini di Carinelli a cinque minuti dal triplice fischio.

IL PERSONAGGIO DELLA SETTIMANA: Alessio Tamburrini (Aurora Treia). L’under classe ’93 regala un esordio sognato per tutta l’estate, confezionando due centri che oltre a valere i tre punti da mettere in cascina accrescono ancora di più l’entusiasmo dell’Aurora Treia, meritatamente corsara a Numana.

LA FORMAZIONE DELLA SETTIMANA:

1 – Morello (Vis Macerata)
2 – Verdicchio (Aurora Treia)
3 – Cannuccia (Portorecanati)
4 – Agus (Portorecanati)
5 – Liberti (Potenza Picena)
6 – Rapacci (Vis Macerata)
7 – E. Gasparini (Portorecanati)
8 – Mariselli (Potenza Picena)
9 – Amadio (Portorecanati)
10 – Di Francesco (Vis Macerata)
11 – Tamburrini (Aurora Treia)
Allenatore: Paoloni (Aurora Treia)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X