Sei nuovi arrivi e tante conferme
per il neopromosso Caldarola

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

di Diego Cartechini

Diverse conferme, sei nuovi arrivi, un rinnovato entusiasmo, gli stessi obiettivi: valorizzare i giovani locali e portare publlico allo stadio. Parte così l’avventura del Caldarola ritornato, dopo un anno di purgatorio, nel campionato di Prima categoria. Il presidente Eustacchi ed i suoi collaboratori, aumentati di numero dopo gli ingressi di Franco Rimatori, Gennarino Fabbri, Lamberto Botta, Vittorio Vincioni, hanno anzitutto voluto riconfermare gli uomini che hanno contribuito alla vittoria del campionato di 2à categoria, facendo leva sull’entusiasmo e sulle motivazioni di giocatori che ancora credono nel progetto Caldarola. A malincuore si sono registrate le partenze del difensore argentino Alejandro Granollers, del portiere Simone Salvucci, di Matteo Luzi, della punta Giovanni Armellini, del centrocampista Giacomo Ciarlantini, giocatori non riconfermati e che la società biancorossa ringrazia per il loro contributo. L’organico si è arricchito dei nuovi Fabio Fede, attaccante proveniente dal Fiuminata, Martino Papasodaro, bomber ex Casette Verdini, Samuele Brandi, portiere cresciuto calcisticamente nel Tolentino, Davide Bisonni, difensore che ritorna al Caldarola dopo le esperienze maturate in diverse compagini nei campionati di Eccellenza e Promozione. Ultimi in ordine di tempo ad essere stati ufficializzati il centrocampista Lucaroni, classe 1992 ex Corridonia, ed il giovane difensore Mercanti, con trascorsi alla Civitanovese di Osvaldo Jaconi. “Una rosa di tutto rispetto – tiene a sottolineare il tecnico Francesco Mora – con la quale cominceremo a lavorare per conseguire i nostri obiettivi: prima di tutto il mantenimento della categoria, poi cercheremo di ottenere la miglior posizione di classifica possibile”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X