Cacciatori si sposa
e divorzia dalla Maceratese

L'INTERVISTA - La delusione dell'attaccante che potrebbe approdare al Tolentino: "Il ds Cicchi mi ha detto che non hanno bisogno di me"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
maceratese_real_metauro_08-300x200

Claudio Cacciatori in azione con la maglia della Maceratese

di Enrico Maria Scattolini

Un matrimonio ed un .divorzio nell’immediato futuro di Claudio Cacciatori. Il capitano biancorosso convola a nozze domani con la graziosa fidanzata ascolana e, nel contempo, interrompe  i suoi rapporti con la Maceratese. Augoroni (e figli maschi!) per il primo evento; qualche chiarimento per il secondo, fornito in maniera molto esplicita dal giocatore in un’intervista di questa mattina.

“Io con la Maceratese ho chiuso.”

“Come hai chiuso? Le ultime notizie ti davano vicino alla conferma.”

“Sì,ho letto anch’io una dichiarazione della società che lasciava trapelare questo messaggio.”

“Appunto.”

“La realtà è però diversa.”

“Qual è?”

“E’ quella che ho anticipato. Me ne vado.”

“Per quale motivo?”

“Semplice. La Maceratese non ha bisogno di me. Me l’ha detto  Cicchi in una recente telefonata.”

L’ex capitano biancorosso ci racconta i fatti con la massima franchezza, anche se si percepisce l’amarezza che lo infastidisce.

“Finito il campionato,me ne sono ritornato a casa attendendo una telefonata che mi facesse capire le intenzioni della società per la prossima stagione.Il suo vertice era a conoscenza del mio desiderio di restare in biancorosso ,ed io francamente  speravo nella fiducia . Ho  aspettato  pazientemente sino  all’arrivo   del nuovo staff tecnico ,nel frattempo ho rifiutato un’offerta della Jesina …”

“…Invece silenzio di tomba?”

“Sì. A questo punto, mi sono permesso  di telefonare a Cicchi. Una conversazione molto cortese e tanti complimenti ,da parte del mio interlocutore, sulle mie qualità tecniche e morali, giudicate importanti per la squadra.”

“Che cosa avete concluso?”

“Io gli ho chiesto di avere una risposta sugli orientamenti della Maceratese, senza  alcuna pressione  ma facendo chiaramente capire che ,in caso negativo, non avrei avuto difficoltà a trovare un’altra destinazione. Cicchi  mi ha assicurato che ne avrebbe parlato al più presto con chi dovere.”

“La risposta è stata negativa?”

“  L’iniziativa l’ho dovuta riprendere ancora io con un’altra telefonata,al termine della quale,con qualche imbarazzo, il Responsabile dell’Area tecnica mi ha detto che non rientravo nei programmi della Maceratese per il prossimo campionato.”

“Immagino il tuo stupore:”

“Ci sono rimasto male,soprattutto per il modo e la freddezza con cui sono stato trattato,anche se rispetto le decisioni dei tecnici.Io penso di essermi comportato bene, a Macerata. Ho segnato dieci  gol nonostante  alcuni infortuni, ho indossato la fascia di capitano con orgoglio, ho combattuto sino alla soffertissima salvezza, quando invece  me ne sarei potuto andare, a metà  torneo, a Fermo o a Tolentino.”

“Ma allora qual è la ratio di simile comportamento?”

“ Francamente  non lo so, al di là di qualche piccola incomprensione che non manca mai in una squadra. Ora basta. Me ne vado in luna di miele. Tanti auguri alla Maceratese.”

Cacciatori ovviamente  smentisce, ma notizie di mercato lo danno vicinissimo al Tolentino o ad una formazione umbra di serie D. Così come Testa ,se dovesse decidere per un altro anno di maturazione in Eccellenza, rifiutando le offerte del Foligno di Giovanni Pagliari, del Pisa e dell’Atalanta ,potrebbe accasarsi all’Elpidiense Cascinare, il cui diesse Agostinelli gli ha messo sul piatto18.000 euro.

La storia  dei rapporti fra il giovane attaccante siciliano e la “nuova”Maceratese sembra il clone di quella di Cacciatori. Nessun contatto della società; soltanto una telefonata di cortesia del giocatore  all’  allenatore Di Fabio( i due si sono conosciuti l’anno scorso a Lecce),anche questa partita dunque dal giocatore ; buon gioco quindi per Agostinelli,che ha già portato Romagnoli all’Elpidiense .

La mia conclusione. Mi risulta che Cicchi abbia in mente l’acquisto di una punta importante, nonostante i limiti del  budget; mi risulta altresì che Testa e Cacciatori hanno segnato complessivamente 22 gol nella passata stagione; e mi risulta infine che non sempre le grandi firme siano garanzia di successo(come insegna  la performance di Bonsignore ) .

E poi questa osmosi di giocatori fra Maceratese ed Elpidiense è proprio gratificante?



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X