La Cluentina vince
e rimane in Prima categoria

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Carlo-Troscè-il-tecnico-della-Cluentina

L'allenatore della Cluentina Carlo Troscè

di Filippo Ciccarelli

La Cluentina vince contro il Monte San Pietrangeli una partita surreale, segnata da interruzioni di gioco continue nel secondo tempo e da numerosi battibecchi e parapiglia e macchiata dall’assurdo exploit di Ventresini di cui abbiamo dato conto in un altro articolo (leggi l’articolo). Alla formazione di Troscè bastava un pareggio per essere certa della salvezza, ma già al 6’ i locali partivano forte, con un contropiede di Filippo Canesin che a tu per tu con Vallorani manca la rete; bravo l’estremo difensore ad allontanare col piede la sfera altrimenti diretta in porta. Al 15’ Bergamini era andato a liberarsi bene per il colpo di testa sull’assist di Bianchetti, ma il portiere ospite blocca senza patemi. La formazione fermana si fa vedere al 26’ con una punizione a lato di Cervellini ed al 30’ con un’incursione di Giuliani in area di rigore, ma è la Cluentina a passare in vantaggio al 43’: discesa sulla fascia destra di Filippo Canesin, palla messa in mezzo e girata impeccabile di Guzzini che vale l’1-0. Proprio al 45’ Tedeschi potrebbe fare bis per la Cluentina, ma il pallone servitogli su un piatto d’argento da Bianchetti viene calciato altissimo. Nel secondo tempo il gioco si fa molto più fisico e le azioni sono frequenti da una parte e dall’altra; al 3’ Filippo Canesin cerca la porta avversaria, ma trova la risposta di Vallorani in corner; al 6’ Scoppa mura Paccazocco, che era riuscito ad entrare in area di rigore ed a concludere in modo molto pericoloso dopo un’azione personale sull’out di sinistra. Un minuto dopo è ancora Filippo Canesin a prendere per mano la Cluentina, ma il suo tiro a giro dal limite dell’area trova l’opposizione di un super Vallorani. La partita si scalda, gli ospiti protestano a gran voce con l’arbitro Ridolfi per dei falli, a loro dire, non concessi. Proteste che proseguono e toni che si alzano sono le basi su cui Gattari, giocatore ospite che sedeva in panchina, viene espulso al 21’. Questi comincia una sceneggiata, ritardando di molto la sua uscita, colpendo più volte con dei pugni la panchina e contribuendo ad esasperare gli animi. Al 30’ scontro tra Bianchetti e due giocatori del Monte San Pietrangeli a metà campo, il primo a rialzarsi dei tre è proprio il fantasista biancorosso che s’invola da solo verso la porta avversaria, ed a tu per tu con Vallorani viene steso fuori dell’area di rigore. Rosso ineccepibile e portiere che non protesta, accettando subito la decisione dell’arbitro. La partita è ormai incanalata sui binari del nervosismo e dell’isteria, Guzzini viene steso più volte ed un giocatore della Cluentina viene spintonato alle spalle, a gioco fermo, proprio sotto gli occhi dell’arbitro che tuttavia non interviene. Il fallo successivo su Cerquetta da parte di Antonio Ventresini, che costerà il rosso all’attaccante (ex, tra le altre squadre, di Civitanovese, Fermana e Corridonia) innescherà minuti di caos in campo (e fuori), con il gioco che potrà riprendere solo al 44’. C’è tempo perché Danaovi possa mettersi in mostra, mettendo in angolo una conclusione da distanza ravvicinata, ma il triplice fischio arriva appena un minuto dopo, 12 secondi dopo il 90esimo. La Cluentina rimane in Prima categoria ed ottiene una salvezza meritata, a fine gara i giocatori festeggiano e mister Troscè condivide la loro gioia: “Se pensavo che ci saremmo salvati quando ho preso la squadra? Certamente, avevo avuto modo di vederla anche prima ed ero convinto che la posizione in classifica non rispecchiasse i veri valori del gruppo. Devo fare i complimenti a tutti i ragazzi, hanno lavorato bene: raddrizzare la baracca quando si cambiano 2-3 allenatori non è mai facile. Dedico questo successo a me, a loro ed alla mia famiglia che sopporta sempre le mie assenze serali, dedicate agli allenamenti”.

CLUENTINA: Scoppa, Bergamini, Marcaccio, Cacchiarelli, Cerquetta, Cervigni, Micozzi, Tedeschi, Bianchetti, Guzzini, F. Canesin (28’st Angeletti). A disposizione: Giusti, Salciccia, Piancatelli, Magnarelli, Calamita, P. Canesin. All Troscè.

MONTE SAN PIETRANGELI: Vallorani, Prugnolini, Trobbiani (26’st Marsili), Mercanti, Martellini, Giuliani, Fagiani (1’st Ventresini), Zerani, Paccazocco, Rossini, Cervellini (31st Danaovi). A disposizione: Gattari, Urbani, Battilà, Bartolacci. All Beruschi.

Arbitro: Ridolfi di Pesaro.

Marcatore: Guzzini al 43’pt.

Note: Calci d’angolo 4-3 per la Cluentina. Ammoniti: Prugnolini, Fagiani, Rossini (M), Cacchiarelli, Guzzini (C). Espulsi Gattari, Vallorani, Ventresini, Beruschi (M). Recupero: 1’+0’.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X