Giovane maceratese
segregata in casa
dal convivente

La 23enne vive a Mantova con un uomo di 48 anni. Rinchiusa e costretta a non comunicare con i propri genitori, sotto minaccia di morte
- caricamento letture

violenza-donne_6

 

Un uomo di 48 anni, Salvatore Scalora, e’ stato arrestato dai carabinieri di Poggio Rusco, provincia di Mantova, con l’accusa di sequestro di persona, minacce e resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo ieri pomeriggio e’ andato nella stazione dei carabinieri di Poggio Rusco per sporgere denuncia per molestie telefoniche, contro i genitori della sua convivente, una giovane di 23 anni originaria diella provincia diMacerata perche’ da giorni chiamavano insistentemente non riuscendo a parlare con la figlia. I militari hanno allora ascoltato la giovane, che terrorizzata e senza la presenza del convivente ha raccontato ai carabinieri di essere stata segregata in casa da 15 giorni, e di essere stata costretta a non comunicare con i propri genitori, sotto la minaccia di morte. Quando i carabinieri hanno riferito a Scalora le accuse l’uomo ha minacciato prima la giovane e poi si e’ scagliato contro i carabinieri che l’hanno bloccato e arrestato.

(AGI)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X