Recanatese corsara a Sant’Egidio
Salvezza vicinissima

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

L'attaccante della Recanatese Giuseppe Pericolo

di Mauro Nardi

La Recanatese compie un passo importante verso la salvezza espugnando il rettangolo di gioco della Santegidiese con il risultato di 2-1. Pericolo e Cantarini firmano il settimo exploit stagionale per la truppa di Mirco Omiccioli che numeri alla mano deve conquistare un altro punto per avere la certezza di restare un altro anno in serie D. Traguardo, quest’ultimo, che potrebbe concretizzarsi già domenica prossima nel confronto casalingo con il Real Rimini nella terz’ultima giornata di campionato.  La Recanatese per la trasferta di Santegidio alla Vibrata recupera Morbiducci nel pacchetto difensivo e conferma Cantarini in attacco dopo i due gol messi a segno nelle ultime tre giornate di campionato. Zannini a centrocampo prende il posto dell’infortunato Marchetti e va a fare coppia con Moretti.  Partita subito emozionante con le due squadre che si affrontano a viso aperto. Azioni da una parte e dall’altra ma il primo vero brivido arriva al quarto d’ora a firma dei padroni di casa. Canaletti non si lascia sorprendere e sventa la minaccia con un intervento prodigioso. Su rovesciamento di fronte la Recanatese passa in vantaggio. Pericolo su calcio di punizione dai trenta metri e da posizione centrale tira di potenza e precisione. La palla prima batte sulla traversa e poi carambola in rete per l’1-0. La Recanatese non corre grandi rischi e alla mezz’ora raggiunge il raddoppio al termine di una bella azione manovrata. Ristè recupera palla e verticalizza per Pericolo,  che cede a Moretti. Il capitano giallo – rosso cambia gioco per Cantarini che stoppa di petto e con il sinistro non lascia scampo all’estremo difensore abruzzese. Gol tanto bello quanto fondamentale per i ragazzi di Omiccioli che nel secondo tempo si limitano a controllare le sfuriate offensive della Santegidiese. In contropiede la Recanatese potrebbe colpire ma manca di lucidità e ad un quarto d’ora dal termine i padroni di casa accorciano le distanze con Laboragini che si infila tra le maglie della difesa giallo – rossa e batte l’incolpevole Canaletti. Il gol rianima gli abruzzesi che si gettano in avanti pur non creando grandi pericoli. Al 90′ la squadra di Omiccioli resta in dieci per la doppia ammonizione di Comittante, sventolata dal direttore di gara dopo un fallo al limite dell’area di rigore. Il susseguente calcio di punizione non inquadra lo specchio della porta e la Recanatese porta a casa tre punti che profumano di salvezza, per la gioia degli oltre trenta supporters giallo rossi che hanno accompagnato il pullman della squadra nella via del ritorno.

RECANATESE: Canaletti, Torregiani, Patrizi, Comittante, Morbiducci, Zannini, Moretti, Pericolo (Garcia), Moriconi (Di Marino), Cantarini (Voinea), Ristè. All. Omiccioli.

RETI: 17 Pericolo, 38 Cantarini, 75 Laboragini.

NOTE: espulso Comittante al 90′ per doppia ammonizione, angoli 1-3, spettatori 300 con rappresentanza ospite.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X