Miyuki, dal Sol Levante
una passione sfrenata per la Lube

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Miyuki

Dal Giappone per tifare Lube, ecco Miyuki

Neppure il recente disastro che ha colpito il suo Giappone l’ha fermata. Miyuki Kimura, tifosa nipponica della Lube Banca Marche, domenica scorsa era al Pala Tiziano di Roma per sostenere dal vivo Vermiglio e compagni nella gara contro la squadra di Andrea Giani. Come tante altre volte, almeno tre all’anno, ed ogni volta sempre con un viaggio da toccata e fuga: Miyuki arriva il giorno prima della partita per gustarsi anche l’allenamento, e poi, il giorno successivo alla gara, subito in volo per tornare a casa in tempo per sedersi alla scrivania dell’ufficio aziendale dove lavora come impiegata. Roba da pazzi, verrebbe da dire, anche se quando si tratta di Miyuki, ormai nessuno ci fa più caso. Per lo meno a Macerata, dove in seno alla squadra la conoscono davvero tutti, e si può considerare di casa. Qui ha festeggiato anche l’ultimo Capodanno, seguendo gli allenamenti della truppa di Berruto al Fontescodella per poi trasferirsi a Treviso, in occasione della gara giocata al Pala Verde contro la Sisley. Nel suo zaino di viaggio ci sono l’immancabile attrezzatura fotografica e tanti dolci, dolci da regalare a tutti. La passione di Miyuki per la pallavolo esiste da sempre, in Giappone lavora anche come fotografa ufficiale del Panasonic di Osaka, formazione della massima serie della sua città. Quella per la Lube Banca Marche è nata invece sette anni fa grazie alla sua amicizia con David Diaz Cueli, fisioterapista della società biancorossa conosciuto nel 2002 proprio in Giappone, quando seguì lo schiacciatore Rafa Pascual nel Sol Levante, nelle vesti di suo fisio personale. “Il viaggio per assistere a questa partita di Roma – spiega Miyuki – l’avevo programmato da diversi mesi, dunque non potevo mancare, nonostante arrivare fin qua non sia stato per niente semplice. Il volo che avevo prenotato inizialmente è stato cancellato, viaggiare in Giappone adesso è veramente difficile, ma sono riuscita a raggiungere ugualmente l’Italia passando attraverso la Corea”. Terminati i suoi impegni stagionali di fotografa con la Panasonic Osaka, non vuole affatto rinunciare alla Lube Banca Marche. “Cercherò di organizzarmi per venire a vedere una partita dei play off – assicura – compatibilmente con gli impegni di lavoro. Perché oltre a voi, c’è anche il mio capo a dirmi che sono una pazza per questi viaggi lampo, fatti per assistere ad una partita di pallavolo. Ci vediamo presto”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X