La Specula intitolata
a Mario Crucianelli

LA CERIMONIA
- caricamento letture
sindaco-familiari-tacconi

Il sindaco Carrancini e Ivano Tacconi scoprono la targa con la moglie e i figli di Mario Crucianelli

“Con Mario potevi non essere d’accordo, ma potevi sempre contare sulla sua lealtà. E l’essere leali in politica, come nella vita, vi assicuro non è cosa così scontata”. Con queste parole del sindaco Romano Carancini, la commozione della moglie, signora Argentina, la presenza dei figli Enrico e Paola, la sala della Specula è stata intitolata a Mario Crucianelli ieri pomeriggio, giorno in cui l’ex consigliere e promotore del suo restauro, avrebbe compiuto 78 anni.

Una semplice e significativa cerimonia alla quale hanno partecipato tanti amministratori, tra cui l’onorevole Giulio Conti, che con Crucianelli ha condiviso lunghi anni di vita politica, l’ex sindaco e presidente del Consiglio comunale Gian Mario Maulo, l’ex consigliere Pierpaolo Simonelli, oltre agli esponenti del consiglio comunale oggi in carica e tanti amici vicini alla famiglia.

Dopo le parole del sindaco anche Ivano Tacconi, consigliere dell’Udc promotore della mozione che il 19 luglio del 2010 ha stabilito l’intitolazione della sala del terzo piano della Biblioteca Mozzi-Borgetti, ha sottolineato lo spessore politico e umano di Mario Crucianelli. “Il suo impegno era rivolto a far crescere Macerata; Mario era rispettato da tutte le forze politiche e ora siamo riusciti a dargli la soddisfazione di avere una sala lettura che lo ricordi”.

crucianelli-m.

Mario Crucianelli

Il sindaco ha poi scoperto la targa sulla quale appare la seguente dedica: “Sala lettura Mario Crucianelli, architetto, consigliere comunale, ideatore e promotore del restauro. Per volontà del consiglio comunale”.

Il restauro della Specula iniziò infatti da una mozione di Crucianelli, emendata e approvata nel gennaio 2003. Da qui la nascita di un’associazione, Cittadini insieme, presieduta dallo stesso consigliere comunale e l’avvio di una sottoscrizione popolare che divenne una vera mobilitazione che permise di raggranellare circa 50 mila euro e intraprendere i lavori di recupero.

Mario Crucianelli è morto, dopo una lunga malattia, il 23 giugno del 2008.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X