Tris della Recanatese
Cade la capolista Teramo

Al Tubaldi finisce 3-1. Garcia, Sbarbati e Cantarini in gol per i locali
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Recanatese-Teramo-1-300x170

La Recanatese festeggia sotto la curva il successo sulla capolista Teramo

di Oreste Cecchini

Contro ogni pronostico la Recanatese batte la capolista Teramo, nonostante le defezioni di Morbiducci, Marchetti e Basilico per cui si temeva questa partita e invece tre a uno che non ammette repliche allontanando così la zona pericolosa. Dopo un primo tempo all’insegna della noia, nonostante la buona volontà dei contendenti, per cui le conclusioni in porta si sono ridotte al lumicino. Sbarbati prima, Garcia poi punzecchiano il portiere avversario senza creare eccessivi allarmismi, gli ospiti si rendono vivi con Arcamone e Borgogni che costringe Canaletti a smanacciare in angolo. Squadre contratte e timorose rispetto ad una ripresa giocata a viso aperto e ricca di emozioni e di reti. Contro un attacco atomico con giocatori che insieme avevano realizzato quasi il doppio delle reti siglate dall’attacco della Recanatese, avviene cio’ che nessuno pronosticava: una vittoria con tre goal evento mai riuscito in precedenza in questa stagione. Al secondo giro di lancette Garcia con abilità si libera al limite dell’area trovando un corridoio per Sbarbati abile ad addomesticare la sfera e scagliare un micidiale sinistro che termina nel sette. Poco dopo, lo stesso attaccante locale riceve da Zannini e libera un destro a fil di palo ma il portiere è bravo ad evitare il raddopio. Al 13′ il Teramo resta in 10 uomini per doppia ammonizione di Lorusso, ma la forza della capolista si vede nei momenti di difficoltà ed allora Arcamone ricevuta palla da Bolzan conferma le sue qualità in area bruciando tutti e con il portiere in uscita lo supera con un tocco morbido ristabilendo la parità. Recanatese attenta in difesa, non concede molto anzi in contropiede fà male: al 19′ Garcia per Pericolo anticipato dal portiere. Al 24′ grandissima azione sulla destra del giovane capitano Moretti che si beve un paio di avversari, guadagna il fondo con cross al bacio per lo sgusciante Garcia che in area brucia tutti mettendo in rete. La capolista reagisce subito e pochi minuti dopo azione prolungata sulla sinistra, dove partecipano un po’ tutti gli avanti, ma sul fronte opposto Gambino, si proprio lui capocannoniere, che da due passi cicca clamorosamente mancando un goal ormai fatto. Gran sospiro per i locali, che consapovoli del rischio corso cercano di pungere in contropiede, ma al 29′ Pericolo prima e Garcia poi mancano una ghiotta opportunità per consolidare il risultato, ancora Pericolo al tiro al 35′ ma a mettere al sicuro il successo ci pensa il subentrato Cantarini Luca che in velocità brucia il suo diretto avversario e con il portiere in uscita trova la freddezza per superarlo, mettendo cosi al sicuro una vittoria tanto bella quanto insperata frutto di una prova positiva in generale con Moretti e Voinea molto ispirati così come pure Sbarbati al suo primo centro, difesa senza pecche. Garcia e Pericolo sempre pungenti e pericolosi in avanti.

il tabellino:

Recanatese: Canaletti-Torregiani-Ristè-Zannini-Committante-Patrizi-Voinea-Moretti-Sbarbati (81′ Cantarini Lu.)-Garcia (89′ Di Marino)-Pericolo All.Omiccioli.

Teramo: Savietto-Curri-Russo-Lorusso-Ianni-Gattari-Costa (87′ Di Paolo)-Cerchia (55′ Bolzan)-Arcamone-Borgogni (73′ Orta)-Gambino All.Cifaldi.

Arbitro: Formato Benevento.

Reti: 47′ Sbarbati- 60′ Arcamone- 69′ Garcia- 89′ Cantarini Luca.

Note: spet. 500. Corner 6-4. Ammoniti Russo-Lorusso-Gattari-Bolzan-Committante. Espulso 58′ per doppia ammonizione Lorusso.

Foto di R.Vives



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X