Sangiustese-Maceratese, in palio
punti pesanti per la salvezza

Subito in campo i neoacquisti Cavaliere e Tinazzi. Diretta su CM
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

petrucci-maceratese

Il 19enne esterno destro Andrea Petrucci, recentemente arrivato alla Maceratese dalla Primavera dell'Ascoli, è stato l'unicio dei suoi a convincere nella gara persa malamente contro l'Ancona domenica scorsa

di Filippo Ciccarelli

La Sangiustese ci crede. Vuole rabbiosamente levarsi da una posizione di classifica che vuol dire retrocessione senza appello, e negli ultimi tempi si è rinforzata in ogni settore del campo. I rossoblù di mister Marcaccio hanno visto la propria società lavorare alacremente per cercare di acciuffare almeno i playout, ed in effetti il nuovo sodalizio in casa Sangiustese ha portato tanti volti nuovi in rosa; Tinazzi è solo l’ultimo di una lista che comprende il talentuoso Pomiro (autore della doppietta che ha regalato la scorsa settimana una vittoria alla formazione calzaturiera che mancava da 23 giornate), l’ex biancorosso Croceri, il play di centrocampo Buffa, il difensore Di Bari. Insomma, un grosso investimento sul mercato per porre riparo ad una stagione che sembrava proprio essere compromessa. La Sangiustese, invece, vuole crederci anche alla luce della penalizzazione che il giudice sportivo ha inflitto al Centobuchi (un punto in meno in graduatoria per i piceni). A proposito del Centobuchi, la formazione del neo-tecnico Francesco Nocera, mister conosciutissimo a Macerata, ha vinto per 3-1 nell’anticipo giocato contro la Biagio Nazzaro, e si è portata a soli tre punti dalla Maceratese, che però ha una gara in più rispetto ai biancocelesti.
Anche per la Maceratese c’è un unico risultato a disposizione: la vittoria. I ragazzi di Sabbatini hanno attraversato un momento di forma fisica ma soprattutto mentale disastroso, e questo è comprovato dai risultati ottenuti in campo. Non sono solo gli 0 punti raccolti su 12 disponibili, è anche il modo in cui le sconfitte sono maturate a destare preoccupazione. Le note positive, però, vengono dallo spirito che la Maceratese ha messo in campo giovedì nel test amichevole contro la Recanatese, dove si sono viste buone cose. Il sodalizio biancorosso, peraltro, si è mosso anche dopo il mercato di riparazione di dicembre, portando alla corte del mister Sabbatini un centrocampista della qualità di Petrucci ed un nuovo portiere, e non è esclusa la possibilità di tesserare un altro mediano.
Nell’allenamento di oggi Leopardi è rientrato in gruppo, anche se è difficile ipotizzare un suo impiego sin dal primo minuto al Villa San Filippo. Probabile che venga gettato nella mischia a partita iniziata o che comunque non venga rischiato per 90 minuti, visto che rientra da un infortunio. Lavoro differenziato invece per Nwanze, che non sarà della partita.
Potrà essere invece schierato dal fischio d’inizio il nuovo arrivo Cavaliere, portiere che nel corso di questa stagione si è allenato con una compagine militante nell’Eccellenza campana. Di sicuro non potrà essere della partita Gigli, che è squalificato per somma di ammonizioni; i diffidati sono Bonsignore, per la Maceratese, e Buffa per la Sangiustese.
Il calcio d’inizio al Villa San Filippo verrà dato alle ore 15.00, la radiocronaca della partita potrà essere seguita in diretta web integrale su Cronache Maceratesi grazie alla collaborazione con
www.radiostudio7.net .



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X