Vittoria e primato per l’Avis Ripe
Montemilone sconfitto a domicilio

LA PARTITA DELLA SETTIMANA IN TERZA CATEGORIA
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

La formazione dell'Avis Ripe

di Luigi Labombarda

L’Avis Ripe San Ginesio conquista una vittoria di platino al “Galasse” di Pollenza, che le pemette di agganciare il Visso al primo posto del girone H di Terza categoria riaprendo di fatto i giochi per la promozione. Si attendeva una partita di grande intensità agonistica e così è stato, ma i rosanero hanno fatto valere un maggiore tasso tecnico dei suoi uomini mentre il Montemilone ha pagato oltre misura un approccio sottotono al match. Decidono due calci da fermo, un rigore di Paoloni e una punizione di Mercuri, ma se nel primo tempo il piazzato di Cacciamano non avesse preso il palo forse avremmo raccontato una partita diversa. La formazione pollentina deve ora guardarsi le spalle da Colbuccaro e Real Molino che insidiano la sua posizione in zona playoff.

LA CRONACA – Giampiero Re dispone il Montemilone con il 4-4-2, con Pannelli e Cacciamano in avanti e Sargoni sempre molto alto in fase offensiva. Giordano Calvigioni, allenatore-giocatore dei rosanero, risponde con lo stesso modulo. I primi minuti non offrono molto ma la sensazione è che l’Avis Ripe, se preme sull’acceleratore, può travolgere l’avversario. Le punte Paoloni e Scagnetti si muovono molto sul fronte offensivo: al 9′ il primo crossa da sinistra per cercare la testa del compagno di reparto ma Fratini libera la sua area. Al 16′ Gasparrini si accentra e tira di sinistro da lontano, Testa alza sulla traversa. Al 20′ cambia l’inerzia della gara: in un contrasto non duro tra Sparapani e Paoloni, l’attaccante cade in area e l’arbitro assegna il calcio di rigore, che lo stesso capitano dell’Avis Ripe trasforma. Un minuto dopo Scattolini ha subito la possibilità di riequilibrare la gara ma il suo colpo di testa da distanza ravvicinata è deviato in corner da Caproli con un grande intervento. Al 26′ Sparapani sbaglia un rilancio e permette a Paoloni di involarsi verso la porta avversaria ma, entrando in area, preferisce servire Scagnetti che spara alto. Al 35′ calcio di punizione dai 20 metri circa per il Montemilone, Scattolini finta per Cacciamano che si esibisce in una conclusione perfetta nello stile ma che centra il palo alla destra di Caproli. Al 39′ Mercuri riceve palla in area, elude un avversario in palleggio e conclude a rete ma Testa si oppone distendendosi alla sua sinistra e respingendo il tiro; sul capovolgimento di fronte, Scattolini mette in area un buon pallone per Sargoni ma il suo colpo di testa non impensierisce Caproli. La ripresa vede in campo due uomini nuovi nell’Avis Ripe e al 52′ arriva il raddoppio: Mercuri pennella un calcio di punizione nell’angolo basso alla sinistra di Testa con grande precisione, ammutolendo gli spettatori di casa. Da questo momento il Montemilione si riversa in avanti, scoprendo spesso però il fianco ai contropiede ospiti, in più la gara si incattivisce con ripetuti scontri di gioco e continue scintille tra giocatori, tenuti malamente a freno da un direttore di gara forse non all’altezza del match. Al 56′ non scatta il fuorigioco e Passarini può arrivare liberissimo davanti a Testa, il quale si supera chiudendogli lo specchio della porta in uscita. Tra il 63′ e il 66′ ci prova due volte Pannelli da fuori area ma Caproli è sempre attento a respingere le conclusioni dell’attaccante pollentino. Al 75′ l’arbitro assegna un altro calcio di rigore all’Avis Ripe per un atterramento netto di Sparapani su Settimi, ma stavolta Testa intuisce la conclusione di Settimi e respinge il penalty. All’84’ Passarini ha un’altra ghiotta opportunità davanti a Testa ma manca clamorosamente lo specchio della porta dopo che Sampaolesi gli aveva servito una palla d’oro. Finale concitato, con Sparapani espulso per proteste e l’arbitro che affannosamente chiude la contesa prima che le due squadre scatenino la rissa. Sorride Giordano Calvigioni, consapevole che questa vittoria avrà un peso specifico enorme nell’intero campionato.

IL MIGLIORE: Emanuele Mercuri (Avis Ripe San Ginesio). Tecnica e dinamismo per il centrocampista ex Juventus Club Tolentino, ulteriore elemento di qualità in questa squadra, con la rete ad impreziosire la sua prestazione.

il tabellino:

MONTEMILONE: Testa 6,5, Medei 6, Teloni 5,5 (dal 53′ Tamagnini 6), Moretti 6 (dal 47’ Bartolacci 5,5), Sparapani 4,5, Fratini 5,5, Maccari 5,5, Sargoni 6 (dal 59′ Domizi 6), Pannelli 6, Scattolini 6 (dall’81’ Verdicchio sv), Cacciamano 6,5. A disp. Renzi, Bongarzoni, Pranzetti. All. Giampiero Re.

AVIS RIPE SAN GINESIO: Caproli 6,5, Quintili 6, Calvigioni G. 6,5, Cencioni 6, Farroni sv (dal 26′ Sampaolesi 6,5), Calvigioni M. 6, Gasparrini 6 (dal 46′ Vecchi 6), Mercuri 7,5 (dal 77′ Pierini sv), Paoloni 6 (dal 46′ Passarini 5,5), Settimi 6,5, Scagnetti 6 (dal 67′ Polentini sv) A disp. Ciccarelli, Clementi. All. Calvigioni G.

ARBITRO: Alessiani di Fermo

RETI: 20′ Paoloni rig., 52′ Mercuri

NOTE: angoli 5-5. Ammoniti Moretti, Fratini, Scattolini (Montemilone), Quintili (Avis Ripe). Espulso al 90’ Sparapani (Montemilone). Recuperi 1’ p.t. – 2’ s.t.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X