Nuova ondata
di furti a Macerata

Ladri in sette abitazioni
- caricamento letture

55709a-300x267

Nuova, preoccupante ondata di furti a Macerata. Nel tardo pomeriggio di sabato scorso, infatti, gli agenti della Volante sono intervenuti per sette furti messi a segno in altrettante abitazioni di cui quattro in zona Vergini, due in zona Collevario e una a Piediripa. Come accaduto anche in precedenti occasioni, i furti sono stati compiuti tutti nell’arco di pochi minuti e, mentre in alcune abitazioni sono stati rubati monili in oro ed altri oggetti di valore, in una non è stato asportato niente.

Riproponendo il medesimo modus operandi, approfittando della momentanea assenza dei proprietari, i malviventi, hanno preso di mira tutte abitazioni situate ai piani inferiori e dopo aver forzato delle finestre sono penetrati all’interno degli appartamenti dove in pochissimo tempo hanno trafugato quanto possibile.

Negli appartamenti oggetto di furto sono stati effettuati sopralluoghi della Polizia Scientifica.

In considerazione della serialità e rapidità dei furti, della capacità  di nascondere le tracce, nonché del medesimo modus operandi si ipotizza la possibilità che si tratti di una gruppo organizzato esperto nei furti in appartamento. E, naturalmente, non è escluso che possa trattarsi della stessa banda che ha già ripetutamente colpito nella zona di Macerata.

Per cercare di prevenire ulteriori reati e arrivare alla cattura dei colpevoli, la Polizia sottolinea l’importanza della collaborazione dei cittadini con le forze dell’ordine segnalando tempestivamente ogni situazione sospetta al 113.

Proprio per evidenziare l’importanza di queste segnalazioni, va sottolineato come alcuni inquilini di uno stabile, nel corso dei questi furti, avevano distintamente percepito rumori sospetti provenienti dal piano sottostante, ma credendo che fossero gli stessi proprietari intenti a sistemare la legna per il caminetto, non hanno ritenuto di dover allertare il 113.

Alcune delle vittime hanno inoltre segnalato che nei giorni precedenti ai furti hanno ripetutamente sentito suonare il citofono ed una volta affacciatisi per vedere chi era non hanno mai trovato nessuno alla porta; in altri casi sono stati rilevati dei segni accanto al nome sul citofono. Questo tipo di situazioni, verosimilmente riconducibili ai ladri che verificavano preventivamente la presenza di persone all’interno dell’appartamento, sono state erroneamente sottovalutate ed interpretate come semplici scherzi di bambini.

Si invitano quindi i cittadini, a chiamare il 113 nel caso vengano notati movimenti sospetti di persone o comunque a segnalare ogni situazione anomala.

In merito ai furti consumati sono in corso indagini da parte della Squadra Mobile che sta lavorando su concreti elementi rinvenuti presso una delle abitazioni protetta da videosorveglianza.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X