Morgoni (Pd): “Le istituzioni locali
non possono far finta di niente
dinanzi ai problemi nazionali”

- caricamento letture

mario-morgoni

Da Mario Morgoni,  già capogruppo del Pd in Consiglio provinciale:

Mentre siamo nel pieno di una drammatica crisi economica e sociale che rende dura, e a volte amara,la vita di milioni di persone,  irrompe sulla scena, con gli effetti di una valanga, la disarmante vicenda che vede protagonista il Presidente del Consiglio dei Ministri. Il Capo dello Stato segnala con allarme il turbamento dell’ opinione pubblica; il Cardinal Bagnasco , dice che ” la collettivita’ guarda sgomenta gli attori della scena pubblica e respira un evidente disagio morale”. Il recentissimo rapporto EURISPES denuncia che i cittadini provano crescenti sfiducia e delusione verso le Istituzioni.  Di queste vicende si parla nelle famiglie, nelle scuole, nei luoghi di lavoro e di svago. Mi domando se in uno scenario cosi’ inquietante e denso di interrogativi, e’ possibile che i Consigli Comunali, assemblee elettive che hanno il compito di rappresentare nel modo piu’ diretto e ravvicinato i cittadini, possano far finta di niente e, in modo pilatesco, evitare di affrontare e discutere seriamente di questi temi. Non si tratta certo di sostituirsi ai giudici, ma, ad esempio, di ragionare di come si debba dar seguito al dettato costituzionale che impone a chiunque svolga funzioni pubbliche, di adempierle ” con disciplina e onore “. Inoltre, se sia lecito, in particolare per chi detiene alte cariche istituzionali, sottrarsi al giudizio della magistratura, cosa inimmaginabile per qualunque, “normale” cittadino. O ancora se non sia necessario che un uomo di Stato abbia il senso della responsabilita’ di fare un passo indietro nel momento in cui la sua figura, a torto o a ragione non importa, rischia di arrecare un danno grave agli interessi di quel paese che lui dovrebbe rappresentare ed avere a cuore. Se le nostre Istituzioni locali non si cimenteranno su questi temi cercando di dare qualche segnale di consapevolezza e di chiarezza, contribuiranno a rendere ancora piu’ ampio il solco che divide  i cittadini da chi li rappresenta. Per questo faccio appello ai Sindaci, ai Presidenti dei Consigli Comunali, ed a tutti gli eletti di queste assemblee nella Provincia di Macerata perche’ promuovano tale confronto coinvolgendo i cittadini, sempre piu’ increduli e sempre piu’ desiderosi di punti di riferimento.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X