La Settempeda guarda avanti
Mister Bozzi: “I ragazzi sanno
qual è la via da seguire”

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
FATTORI-ANDREA

Il difensore della Settempeda Andrea Fattori

“Avevo chiesto una prova d’orgoglio attraverso una gara fin dall’inizio aggressiva. Sono stato ascoltato. I problemi rimangono, così come gli infortuni, alcuni dei quali, e tutti nel reparto difensivo, di lungo corso (Elisei e Gheroni, a cui si è aggiunto di recente il positivo Paniccià, ndr), ma noi andiamo avanti per la nostra strada, consci che abbiamo le possibilità per lottare sino alla fine per un posto al sole”. Mister Daniele Bozzi è rinfrancato dopo il successo per 3-1 ottenuto sull’ostico terreno della Nuova Dimensione Calcio e, pur continuando a dover fronteggiare una lunga serie di emergenze (il difensore Panichelli è stato espulso sul campo dei calzaturieri e quindi dovrà saltare sicuramente il prossimo confronto interno di sabato 13 con l’immediata inseguitrice della Settempeda, il San Claudio), non si fascia la testa. Considerando anche il fatto che la dirigenza sanseverinate gli ha messo a disposizione una panchina lunga, attrezzata per far fronte adeguatamente a periodi di penuria di pedine come quello attuale. E che, come è avvenuto proprio nel recente match contro Marilungo e soci, a volte è possibile ricorrere con successo anche alla formazione juniores. Sabato ha infatti esordito dall’inizio l’ottimo 18nne laterale juniores Giulio Vissani, che Bozzi ha schierato a sinistra in una linea difensiva a 4 con Castelli a destra e Panichelli e Foglia centrali. Il gol di Andrea Fattori è il primo dell’esperto fantasista dal suo ritorno in biancorosso dopo la strepitosa stagione vissuta durante la gestione Ortolani, due anni or sono, quando risultò più volte risolutore, glaciale trasformatore di rigori e calci piazzati nei momenti topici dei confronti più delicati. “La rete di Fattori ci ha rinfrancato dopo aver sofferto un po’ troppo a seguito del centro di Cernetti del momentaneo 1-2 – analizza l’allenatore – ma è anche vero che in questo torneo la sofferenza è da mettere in preventivo. Nessuno ti regala nulla ed anzi, al cospetto della Settempeda, ogni squadra raddoppia gli sforzi a caccia di un risultato di prestigio. Mi piacerebbe, almeno una volta – è il desiderio di Bozzi, finora non realizzato – uscire dal rettangolo di gioco con i 3 punti e rilassato. Ad ogni modo i ragazzi sanno qual è la via da seguire per continuare con il passo giusto”. Dopo 3 pareggi e l’inopinabile sconfitta interna con i Giovani Tolentino, la Settempeda torna ad assaporare il gusto della tripla, resta in scia all’unica battistrada Serralta e si appresta ad ospitare il San Claudio conscia delle difficoltà di organico attuali ma anche della propria forza. L’imperativo categorico è attualmente uno soltanto: giocare con grinta e determinazione gara per gara. Mirino puntato, quindi, sul San Claudio. Sabato 13 novembre, comunale “Gualtiero Soverchia”, ore 14.30.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X