Il tabellone va in tilt
Fortezza Recanati sconfitta a tavolino

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Un'azione del match andato in scena al Palacingolani

Del valore del Treviglio si sapeva, che La Fortezza potesse dire la sua lo aveva dimostrato subito il campo ma che a battere la squadra potesse essere un orologio da tavolo nessuno se lo aspettava. Infatti la mancanza al PalaCingolani di quel “maledetto” secondo orologio da tavolo (obbligatorio) necessario per sopperire ad eventuali incidenti al tabellone elettronico, ha sconfitto La Fortezza all’inizio dell’ultimo quarto con i leopardiani avanti 63-61 quando il tabellone è andato in tilt. Ce n’era solo uno pronto. Avvisaglie che il tabellone faceva le bizze c’erano state tra il primo e secondo tempo, con relativo ritardato inizio dei secondi 10′. Ma perchè già da quel momento nessun dirigente si è mobilitato per raggiungere la palestra “Patrizi” (3′ di auto) dov’era quell’orologio da tavolo che non doveva stare lì? Ci sono anche responsabilità più in alto per un palas su cui si sono spese troppe parole per celebrarne la messa a norma quando tutto è stato fatto talmente di corsa che alla fine qualche passaggio è saltato e non si è mai potuta fare una prova generale? Basti pensare che la squadra si è allenata in un cantiere aperto ma mai ha potuto provare una gara amichevole sul proprio campo e che avrebbe evidenziato le carenze dell’ìmpianto elettronico. Ora sarà inesorabile lo 0-20 a tavolino e non viene escluso un punto di penalizzazione (questo un danno gravissimo che escluderebbe La Fortezza dal “gioco” degli scontri diretti che potrebbero essere anche determinanti nella salvezza). Molto dipenderà dal referto degli arbitri e dalla magnanimità del giudice sportivo di fronte ad una ingenua neo promossa. Cosa succederà ora? Inesorabile lo 0-20. Ma che non accada qualcosa in società ci appare impensabile. “Sono preoccupato per il contraccolpo sulla squadra di questo epilogo – commenta coach Marsigliani – bello che i tifosi siano stati vicini ai giocatori. La squadra mi è piaciuta per l’approccio alla gara, meno sull’intensità difensiva. Possiamo solo migliorare se consideriamo che abbiamo tenuto testa ad una squadra di tasso tecnico elevato ed esperta. Assorbiamo con calma questa gara che non abbiamo perso, eravamo infatti avanti di 2!”.

Fonte: ilcittadinodirecanati.it



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



Donazioni
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X