Per il Pd “sulla nomina del primario
è Marinelli a cambiare le carte in tavola”

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

dal Partito Democratico di Civitanova riceviamo.

Marinelli cambia le carte in tavola come al suo solito, proprio lui che ha introdotto una turbativa sul concorso per la nomina del primario di chirurgia. La segreteria Pd di Civitanova è per avere, quanto prima, il direttore dell’unità operativa in un reparto come quello di chirurgia, che sappiamo tutti incontrare delle difficoltà. Il rischio è che, se non si prendono le necessarie decisioni, si faccia passare molto tempo, anche un anno. Ed è proprio per questa eventualità, che “il facente funzioni” sarebbe dovuto essere un medico chirurgo a tempo pieno e non “una soluzione burocratica” come quella del dottor Mobili, impegnato per buona parte nel ruolo Istituzionale da Sindaco. Se questa situazione di impasse andrà avanti, il rischio che si corre è quello di affossare la qualità dei servizi e con essa l’ospedale di Civitanova. Caro Marinelli, non faccia poi la vittima, nessuno ha sollevato incompatibilità giuridiche ma è stata evidenziata l’impossibilità del dottor Mobili a stare in due posti contemporaneamente. Inoltre non insista nel dire una bugia e cioè che Mobili è il chirurgo più anziano, in quanto un altro medico chirurgo ha due anni in più di anzianità di servizio. Al di là di questi aspetti al Pd interessa che a Civitanova ci sia un reparto di chirurgia efficiente, che risponda alle esigenze dei cittadini e per far ciò è necessario un primario altamente qualificato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X