Mercoledì si apre
la stagione di caccia

- caricamento letture

caccia1-300x192

Vertice delle Polizia provinciale per predisporre i necessari servizi in vista dell’imminente apertura della stagione di caccia. Il Maggiore Alberto Storani, Comandante della Polizia provinciale di Macerata, ha riunito nelle sede di Piediripa tutti i più diretti collaboratori.

E’ stato fatto il punto sulle novità contenute dalla normativa che regola le attività venatorie del nuovo calendario. La stagione di caccia si apre mercoledì prossimo (1 settembre) e terminerà il 31 gennaio.

Alla Polizia Provinciale è demandata l’organizzazione ed il coordinamento del servizio di vigilanza sulle attività venatorie. Dalla riunione, a cui hanno partecipato sottufficiali ed agenti delle Polizia provinciale è venuto anche un richiamo a tutti i cacciatori a porre la massima attenzione sulle novità delle stagione venatoria 2010-2011.

E’ lo stesso maggiore Storani a ricordare tali novità ed in particolare alle differenze rispetto alle stagioni venatorie passate

Nei giorni 1, 4 e 5 settembre il colombaccio e il merlo possono essere abbattuti solo tra le ore 5,30 e le 12, mentre la tortora, la ghiandaia, la gazza e la cornacchia grigia possono essere abbattute dalle ore 5.30 fino alle 19.30. Il prelievo nelle pantiere, per le specie trampolieri e palmipedi, è consentito solo dal 19 settembre. Nelle giornate 1, 4 e 5 settembre è consentita l’attività venatoria solamente da appostamento fisso con l’obbligo da parte del cacciatore di raggiungere il sito di caccia con l’arma scarica ed in custodia . Non è permesso l’uso del cane, nemmeno al guinzaglio.

La Polizia provinciale richiama la massima attenzione alle norme previste dal calendario per quanto riguarda la caccia storno, dal 1 settembre al 19 dicembre, e la necessità di riconsegnare al comune di residenza entro il 31 dicembre il tesserino preposto alle annotazioni da fare a fine giornata di caccia. E’ vietato abbattere la tortora dal “collare orientale” che fa parte delle specie protette. Occorre fare molta attenzione in quanto è a volte difficile distinguerla dalla tortora selvatica, che invece è cacciabile.

Per quanto riguarda il fagiano, l’esemplare maschio può essere abbattuto fino al 28 novembre, mentre la femmina solo fino al 14 novembre;

Infine da parte delle Polizia provinciale si raccomanda di prestare attenzione alla caccia alla beccaccia nel periodo compreso tra il 3 ottobre e il 23 gennaio. Occorre tenere conto dei dettagli riportati dal calendario venatoria in quanto lo stesso abbattimento di beccaccia è subordinato alle condizioni atmosferiche presenti sul posto.

La Polizia provinciale resta comunque a disposizione di tutti i cacciatori per eventuali chiarimenti o richieste di informazioni. E’ attivo anche il “Numero verde” telefonico 800-216659.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X