Giovanissimi, il derby
si colora di biancorosso

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Giorgio-Gianferro-allenatore-giovanissimi-Fulgor-Maceratese

Stesso punteggio, stesso clima, stesse emozioni. Sarà anche tutt’altro scenario, ma è pur sempre un derby, ma non uno qualsiasi, perché Fulgor – Robur è il derby.
Paragonarlo a”Lazio – Roma” sembra un pò approssimativo ma quello che si è visto sabato pomeriggio è stato davvero un bello spettacolo. In un “Della Pace” a dir poco gremito, Fulgor e Robur si affrontavano per la terza volta in stagione, dove a scamparla è stata ancora una volta la società biancorossa, più compatta ma soprattutto più concreta di una Robur apparsa forse troppo confusionaria.
La compagine di Gianferro (nella foto) ha condotto le operazioni per gran parte della gara, meritando il doppio vantaggio a fine primo tempo grazie alle firme di Francioni (per lui gol dell’ex) e Vitali. Nella ripresa i biancorossi hanno badato a gestire il risultato, rischiando però di compromettere tutto nei minuti finali quando una disattenzione difensiva da calcio d’angolo a favore ha portato alla rete di Diop per il 2-1 finale. Il forcing finale bianconero però risultava sterile e cosi la Fulgor poteva esultare per una rivincita su quei cugini che le hanno strappato la piazza d’argento, teatro prestigioso per accedere agli spareggi regionali. Tornano invece clamorosamente in corsa gli Allievi regionali di mister Pettinari che sbancano Cingoli col punteggio di 3-1 (reti di Bruno, Amarildo e Capenti Alessio) e approfittano del pazzesco scivolone della Recanatese tra le mura amiche contro una Vis Macerata da tempo fuori dai giochi. Non bastasse, ecco il pareggio della Jesina ad Osimo che proietta i biancorossi dritti al secondo posto. Dati praticamente per spacciati dopo la sconfitta interna di 7 giorni fa contro il Tolentino, i ragazzi biancorossi non si sono dati per vinti e baciati da una fortuna con la C maiuscola vedono ora vicinissima la possibilità di accedere a quegli spareggi tanto attesi e bramati. Ultimo ostacolo è il Porto Recanati, gara assolutamente da non sottovalutare, onde compromettere quanto conquistato con tanta fatica. Vincono anche i Giovanissimi provinciali di mister Tartuferi, ieri sostituito da mister Gianferro in panchina contro un Osimana presentatasi a Collevario come prima della classe. Di Fulvi, Cervigni ed Argalia, le firme del 3-1 finale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X