Lube, scocca l’ora della semifinale
contro i campioni del mondo

SPORT - Biancorossi impegnati domani alle 18 a Trento in gara 1
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Vermiglio-+-Corsano1-300x300

di Andrea Busiello

Si è parlato molto in settimana dopo la qualificazione in semifinale sulle potenzialità della Lube e sulle reali possibilità di approdare in finale scudetto. C’è chi la pensa in un modo e chi in un altro. Noi ci limitiamo a dire che la Lube (nella foto due icone del gruppo come Valerio Vermiglio e Mirko Corsano) in questo momento sta giocando su livelli eccellenti e se riproporrà questo standard anche nella serie contro Trento avrà diverse chance di poter ambire alla finale scudetto, in programma a Bologna il 9 maggio. Certo, Trento è la squadra campione d’Europa e del Mondo in carica non a caso quindi è inevitabile pensare che di fronte ai biancorossi ci sarà una corazzata piuttosto che una semplice squadra; cerchiamo di analizzare tecnicamente la truppa di patron Mosna. In questo momento le due, immense, certezze della squadra trentina sono rappresentate dai due schiacciatori di posto 4 che a ragione veduta sono tra i migliori 5 interpreti al mondo, stiamo parlando di Juantorena e di Kazyiski due atleti questi che per gli amanti della pallavolo sono un piacere poter vedere all’opera ma per i biancorossi forse un pò meno. L’opposto Vissotto garantisce un’ottima qualità ed anche i centrali (Birarelli e Sala) sono di prima scelta; decisamente buono anche il libero che risponde al nome di Andrea Bari. L’unica incognita, importante quanto meno per la prima gara, è nel ruolo del palleggiatore perchè Raphael è out ed al suo posto giocherà Zygadlo. Il polacco, non essendo il regista titolare non ha ovviamente gli stessi meccanismi che poteva avere Raphael con i suoi attaccanti ma nel complesso è un alzatore di ottima qualità che in nazionale fa da vice all’ottimo Zagumny. Sicuramente quest’assenza di Raphael potrebbe giocare a favore dei biancorossi nella prima gara della serie. Cosa dovrà fare la Lube per vincere gara 1? Presumibilmente giocare sugli stessi livelli della quarta sfida contro Modena ed allora giocando su quei livelli sicuramente la contesa diventerebbe 50-50. Potrebbe essere una partita che verrà decisa dalla linea dei 9 metri avendo entrambe le squadre interpreti di livello assoluto. Nel complesso non si fa torto a nessuno se affermiamo che per i giocatori che ci sono in campo in questo Trento-Macerata si potrebbe parlare tranquillamente di una finale mondiale in quanto a tasso tecnico della contesa. Prima della serie contro Modena ci eravamo sbilanciati nel dire che la truppa biancorossa era favorita, oggi nel pronosticare la serie di semifinale ci limitiamo nel dire che, al cospetto della classifica, e delle ultime sfide tra le due squadre mai come ora la differenza tra Macerata e Trento è davvero sottile, sottilissima da far si che ogni minimo particolare va curato alla perfezione perchè potrebbe essere decisivo. Ci sbilanciamo nel dire che sarà una semifinale emozionante dove, ce lo auguriamo, a staccare il biglietto per la finalissima possa essere la Lube. Appuntamento domenica a Trento alle ore 18.00 per gara 1 della semifinale, con diretta su Radio Cuore affidata all’inconfutabile voce di Lorenzo Ottaviani.

—-

La parola a Seba Swiderski:

https://www.cronachemaceratesi.it/?p=19678



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X