Calcio giovanile, è una lotta a due
tra Macerata e Jesi

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

robur-giov-reg

Jesi-Macerata. E’ questo il binomio su cui si è giocato tutto il panorama del calcio giovanile, che vede i primati delle classifiche dei vari campionati danzare tra le due città. Juniores a parte, che ha visto una sfida a tre per tutto il campionato tra Vis, Tolentino e Fulgor, quest’ultima vincitrice, i campionati Allievi e Giovanissimi hanno visto duellare leoncelli e maceratesi fino alle battute finali. In casa Allievi la lotta è ancora aperta. La Jesina, approfittando dello scivolone casalingo della Maceratese di domenica scorsa, guida ora la testa della classifica appaiata alla Recanatese ma distante solo 2 lunghezze dai biancorossi, sempre pronti a riprendersi lo scettro con le unghie e con i denti. In casa Giovanissimi invece, l’ Aesina ha dominato per lunghi tratti il campionato, lasciandosi alle spalle Robur e Fulgor e chiudendo il discorso primato con ben 4 giornate di anticipo, forse un po’ troppe viste le qualità delle inseguitrici.E proprio nel prossimo weekend è di scena il derbyssimo. Fulgor e Robur (nella foto), dopo una stagione piena di sfottò per un mercato estivo a dir poco bollente, si giocano il primato della città. Nei due incontri disputati è la Fulgor a comandare grazie alla vittoria nella finalissima del Micati vinta per 2-1 e al pareggio subito in extremis nella gara d’andata dopo aver condotto la gara per tutti i 70’ regolamentari (nei giovanissimi la durata di ogni tempo è di 35 minuti).
Ma nel girone di ritorno le cose sono cambiate: la Robur ha infatti spinto con determinazione sull’acceleratore, assumendo un ruolino di marcia da scudetto, con una sola sconfitta nelle ultime 15 gare e una quadratura più stabile in campo.
La Fulgor ha invece perso troppi punti per strada mantenendo seppur un gioco divertente e spumeggiante, caratteristica principale della compagine di Gianferro. Viste le grandi attese della vigilia ci si aspetta una partita maschia e combattuta dove a vincere si spera sia il bel calcio e non i brutti episodi che spesso emergono in gare delicate e sentite come queste.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X