Punti bollenti in Prima categoria
In coda spicca Lorese-Aurora Treia

Il Portorecanati festeggia dopo la gara con l'Helvia Recina
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Gaetano-Marcelletti

di Enrico Scoppa

Giornata numero ventisei di un campionato, quello di Prima categoria girone C, che trova gli stimoli nelle dichirazioni del tecnico del Portorecanati Busilacchi che non vuole nel modo più assoluto che nella sua squadra venga meno la concentrazione anche se i giochi sono fatti, mentre alle spalle degli arancioni si gioca per conquistare un posto play-off e possibilmente la migliore posizione di classifica che poi peserà non poco nel play-off come nei play-out se il discorso viene spostato in coda alla classifica. Con il tecnico Simone Salvucci, da qualche settimana senza impegni ma già pronto a rientrare in gioco, cerchiamo di leggere la quint’ultima di campionato. Oggi sarà festa grande al Monaldi di Portorecanati, al termine della partita con l’Helvia Recina i tifosi festeggeranno la promozione  riconquistata dopo trent’anni. Il presidente Maresca nell’esternare l’invito a tutti, sportivi, simpatizzanti e quanti amano e stimano il Portorecanati ha detto: ”Porte aperte al Monaldi, chi vorrà potrà seguire la partita con l’Helvia Recina senza dover pagare il biglietto poi al termine una grande merenda per festeggiare un momento sicuramente importante che la società sta attraversando. Vorrei tanto che tutta la cittadinanza e non venisse a trascorrere qualche minuto di festa con la società e la squadra”.
C’è chi festeggia e chi vorrebbe festeggiare ma non può, è il caso dell’Helvia Recina che deve fare assolutamente punti…
“La sconfitta subita a Piediripa è pesantissima, la classifica è diventata bruttina. Al Monaldi se vorrà far punti deve mettercela tutta e sperare che i padroni di casa abbiano staccato la spina ma da quello che si sente e si legge in giro non mi sembra pertanto cabala tutta dalla parte del Portorecanati. Al team di Carlo Trosce non resta che ribaltare i pronostici della vigilia”.
Appena un gradino, si fa per dire visto che il Pororecanati vanta diciotto punti di vantaggio, Montefano sarà ospite della Cluentina..
“Di fronte due squadre in salute che vorranno giocarsi la gara a viso aperto. Da una parte la squadra di casa galvanizzata dalle due vittorie ottenute in tre giorni dall’altra Montefano che lontano dal Comunale non ha mai perso ed è pronto a lanciare il guanto della sfida. Le cifre dicono che gli attacchi delle due squadre a confronto sono alla pari ma in fatto di difese la Cluentina ha subito venti gol in più dei viola: non è poco e potrebbe pesare sull’esito della gara”.
Turno casalingo per la Vigor Pollenza che non vuole staccarsi dalla seconda piazza, Mogliano che ne pensa?
“Che sarà dura uscire indenne dal Galasse di Pollenza. Due squadre che in fatto di cifre, gol fatti e subiti, si equivalgono anche se, in classifica, il Mogliano accusa un ritardo dai pollentini di dieci lunghezze. Potrebbe fare la differenza. Da non dimenticare che Pollenza in casa non ha mai perso. Anche questo un segnale”.
Matelica a Caldarola per provare ad avvicinare l’area play-off ?
“Due squadre con obiettivi diversi, Matelica sta provando a conquistare un posto play-off, non facile, Caldarola sta cercando di d allontanare la matematica retrocessione che  per la pattuglia di mister Morresi è già dietro l’angolo”.
L’Urbisaglia ospita la Monteluponese, mister Scoponi ritrova Magrini, partita tutta da vedere…
“Monteluponese che vuole cancellare la sconfitta subita in casa contro il Montefano, Urbisaglia che non ha sbollito del  tutto la rabbia per la sconfitta subita a Mogliano a poche battute dal termine. Partita incerta e tutta da vedere. Il fattore campo potrebbe dare una spinta alle velleità della squadra di casa”.
In coda Lorese-Aurora Treia e Montecosaro-Monte San Pietrangeli tengono banco?
“Sicuramente si. Due partite dove i punti in palio sono decisamente pesanti. La Lorese (nella foto Gaetano Marcelletti) se la vedrà con l’Aurora Treia squadra che si sente relativamente tranquilla, padroni di casa cresciuti nelle ultime settimane grazie alla cura Appignanesi decisi a vincere. Stesso dicasi per il Montecosaro che affrontando il Monte, se vuole conquistare tre punti per sperare nella salvezza deve affidarsi solo ad una grande partita”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X