Vis Macerata a Montegranaro
Bertani: “Sfida fondamentale”

Eccellenza - L'estremo difensore spende parole di elogio per la società
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Bertani-1-

di Andrea Busiello

Vis Macerata impegnata nella delicata sfida di Montegranaro nel confronto domenicale del torneo d’Eccellenza. I biancocelesti sono all’ultimo posto in classifica e devono assolutamente cercare il bottino pieno contro i calzaturieri se vogliono continuare a sperare nella salvezza in questo campionato, ipotesi questa che sembra sempre più remota. Noi, per presentare la gara, abbiamo sentito la voce dell’estremo difensore Alberto Bertani (nella foto mentre agguanta la sfera), portiere emiliano con esperienza anche in tornei professionisti che loda pubblicamente l’operato del sodalizio di patron Moretti.

Bertani, partiamo dalla sconfitta contro l’Urbania…

“Si, purtroppo contro l’Urbania abbiamo perso una gara importante, inutile nasconderlo. Credo che la squadra ha giocato in linea alle prestazioni di altre volte e non è andata poi male. Sono stati gli episodi a fare la differenza in questo incontro”.

Eravate partiti bene, poi il calo…

“Il gol del vantaggio ci aveva caricati e se riuscivamo a vincere, la classifica era abbondantemente diversa ma dopo la nostra rete ci sono stati tutti episodi a noi sfavorevoli che hanno girato il match dalla parte loro. Peccato, sappiamo che ci aspettano tante finali e cercheremo di fare punti ovunque”.

Domani match a Montegranaro. Gara delicata…

“E’ una partita fondamentale per il nostro cammino. Non la definirei un’ultima spiaggia ma fondamentale si, perchè abbiamo necessità di fare punti. D’ora in avanti non dovremo fare calcoli, solo giocare con il coltello tra i denti e poi alla fine tireremo le somme”.

E’ da circa un mese alla Vis Macerata. Che idea s’è fatto della squadra e della società?

“Partiamo dalla squadra. Un bel gruppo con il quale mi trovo bene e spero di raggiungere l’obiettivo della salvezza. Per quanto riguarda la società posso tranquillamente dire che ha un’organizzazione che fa invidia a squadre professioniste. Io ho giocato anche nei “prof” e devo ammettere che qui si lavora benissimo. Direi che questa società è una mosca bianca nel panorama regionale, anzi nazionale”.

Per quanto riguarda il giovane allenatore Lattanzi?

“E’ un allenatore davvero bravo. Sia a livello tecnico che come motivatore sa dare una carica davvero elevata a tutti. Mi hanno detto che come giocatore era il classico “cagnaccio” ma come allenatore è davvero bravo. Vorrei anche spendere una parola per mister Trillini, purtroppo lui ha pagato per gli scarsi risultati ma come tecnico è davvero in gamba anche lui”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X