Seconda categoria, impresa corsara
del Villa Musone

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

giovanni foglia - Villa Musone

di Mauro Nardi

Il largo successo maturato sul campo del Casette d’Ete ha risollevato il morale in casa Villa Musone (nella foto Giovanni Foglia). Il poker esterno di sabato ha infatti riscattato il balbettante avvio di campionato contrassegnato dalla sconfitta di Santa Maria Apparente e dal pareggio interno con la Nuova Picena, regalando la prima affermazione stagionale ai ragazzi di mister Alvaro Belli.  “Un successo rigenerante, giunto dopo due giornate dove nonostante buone prestazioni abbiamo raccolto veramente poco – commenta il direttore sportivo del sodalizio recanatese Alessio Soriente – Nel primo tempo siamo stati campioni di cinismo, concretizzando le uniche due conclusioni verso la porta avversaria. Nella ripresa, con il doppio vantaggio e con la superiorità numerica, non abbiamo corso nessun rischio arrotondando il punteggio. Un plauso ai ragazzi per la prestazione e per non aver ulteriormente infierito su un avversario in palese difficoltà”. Indicazioni positive sono arrivate dal pacchetto difensivo che non ha incassato gol. “Devo complimentarmi con Ascani, arrivato da pochi giorni e integratosi perfettamente nel pacchetto difensivo – continua il ds – probabilmente era l’uomo che mancava al reparto che nelle prime uscite aveva scricchiolato e non poco. Vedremo nelle prossime giornate, a partire dall’incontro di sabato con il Montesanto, se riusciremo ad avere una certa solidità difensiva”. Per una difesa registrata, un attacco micidiale che viaggia con una media gol altissima. “Il mister attua una tipologia di gioco che lascia gli attaccanti liberi di esprimersi al meglio – commenta Soriente – Agostinelli, Fossatelli, Foglia e gli altri del reparto avanzato hanno delle enormi qualità. Sono veloci, imprevedibili e per il momento rappresentano il nostro punto di forza. Non vogliamo comunque fissare obiettivi precisi. Viviamo giornata dopo giornata, consapevoli di avere una squadra nuova e soprattutto molto giovane”. Le prime tre giornate hanno messo in evidenza il ruolino di marcia della matricola Csi Recanati, in testa alla graduatoria a punteggio pieno assieme alla favoritissima Santa Maria Apparente. “Il Csi Recanati ha un grande condottiero che risponde al nome di Giuseppe Lorenzini – conclude il direttore sportivo del Villa Musone – inoltre sono presenti in organico quattro – cinque elementi di esperienza e qualità. Arriva dalla Terza categoria e ovviamente viaggia sull’onda dell’entusiasmo. Sono sicuro che potrà dire la sua in chiave play off”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X