Martino: “La concorrenza?
Per me sarà uno stimolo”

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Martino

di Andrea Busiello

L’anno scorso di questi tempi non si parlava che di lui in tutti i forum di discussione dove il tema volley era in auge. Ora, a distanza di soli 365 giorni, giorno più giorno meno, la situazione è un pò diversa. Lui, Matteo Martino (nella foto mentre attacca), non è al centro dell’attenzione ma tutti si aspettano quel salto di qualità dal talento di Alessandria che nella parte finale della stagione scorsa si era intravisto. Noi lo abbiamo ascoltato per tastare il polso della situazione in vista della nuova stagione con la maglia della Lube.

Martino innanzitutto partiamo dalla nazionale: dovrà sudare per far parte della squadra che giocherà gli Europei…

“Si, è dura. Io vorrei tanto prendere parte a questa competizione ma so che non sarà facile far parte del gruppo che partirà per gli Europei. Il mio compito è quello di fare bene in ogni seduta di allenamento per far si che il coach possa convocarmi”.

Tornando al discorso Lube, si prospetta una stagione dove Martino per poter giocare dovrà dare il meglio di se in ogni allenamento…

“E questo mi fa piacere oltre che mi da grande stimolo perchè avere dei concorrenti per il posto in squadra non fa che aumentare le potenzialità di ognuno di noi. E proprio su ciò sin dal primo giorno di allenamento metterò in campo tutto quello che ho perchè voglio dimostrare tutto il mio valore e se è consentito colgo l’occasione per fare gli auguri di una pronta guarigione a Seba perchè la Lube ha bisogno di lui”.

E’ una Lube che parte con grandi ambizioni dati gli arrivi di Cisolla e la riconferma dell’intero gruppo della scorsa stagione a parte la perdita di Rodrigao…

“Si, siamo una squadra che punterà in alto perchè ci sono tutti giocatori di grande spessore e l’arrivo di Cisolla è sicuramente una pedina molto importante che darà grande esperienza alla squadra. Spero che possiamo vincere trofei importanti sia in Italia che in Europa”.

Secondo lei chi partirà in pole position nella stagione che inizierà tra poco?

“Credo che Piacenza sia la favorita d’obbligo avendo vinto la scorsa stagione lo scudetto ma dietro di lei ci sono diverse squadre come Trento, Cuneo e noi che vogliamo ambire al tricolore e poi direi che bisognerà fare attenzione anche a Perugia”.

Un’ultima domanda: dopo l’arrivo di Murilo e Cisolla ha mai pensato per un istante di lasciare Macerata?

“No. Io ho firmato un contratto di 4 anni con la Lube e la società punta molto su di me e questo mi lusinga, dunque perchè avrei dovuto pensare di andar via? E’ ovvio che la Lube essendo una società che ambisce al massimo ha cercato di costruire qualcosa di importante e proprio nel mio ruolo si era investito molto. Io dal canto mio devo pensare solo a lavorare bene allenamento dopo allenamento per ripagare la fiducia della società”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X