Vermiglio spinge l’Italia
verso la final six

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Vermiglio con la nazionale

di Andrea Busiello

Con una prestazione davvero super di Valerio Vermiglio (nella foto con la maglia dell’Italia) la nazionale azzurra di volley è ad un passo dalle finali della World League 2009 alle quali prenderà parte anche la Serbia di Marko Podrascanin. A questo punto, dopo il successo odierno ottenuto in trasferta contro la Cina per 3-0 (25-23, 25-18, 25-17) per centrare il tanto agognato traguardo delle finali della competizione sarà fondamentale vincere con il medesimo punteggio anche nella giornata di domani, nella seconda sfida che vede opposti gli azzurri alla compagine cinese. Impresa questa non del tutto proibitiva visto l’andamento del match odierno ma a dire il vero potrebbe bastare anche un successo per 3-1 per qualificarsi. Dicevamo, prestazione super per il palleggiatore messinese che ha messo a segno 5 punti con 2 aces nella gara ed ha dato modo all’attacco azzurro di essere smarcato sempre in maniera piuttosto precisa. Solo un piccolo momento di affanno per l’Italia sul 20-17 nel primo set ma con la saggezza di un grande veterano il palleggiatore, nonchè capitano della nazionale, ha saputo gestire il momento critico ed una volta vinto il primo parziale è stato davvero un bel vedere con la premiata ditta Birarelli-Savani che ha messo giù tutto ciò che veniva fornito dal proprio alzatore. Dunque un Vermiglio che è tornato in forma smagliante per la nazionale ed ovviamente per la Lube e proprio di ciò possono esserne davvero felici i tifosi della Lube di vedere uno dei propri leader primeggiare in maniera sontuosa in giro per il globo. Nota negativa invece per l’altro giocatore della Lube impegnato con la nazionale, ovvero Matteo Martino, che anche oggi, come già accaduto nelle scorse settimane, ha osservato il match dalla panchina senza essere mai chiamato in causa. In effetti lo schiacciatore di Alessandria aveva iniziato questa World League da titolare in diagonale con Savani ma poi visti gli scarsi risultati dello stesso è stato avvicendato spesso e volentieri con Parodi e Cernic. Proprio quest’ultimo, neo acquisto dell’ambiziosissima Rpa Perugia, è diventato il punto cardine di questa nazionale insieme a Savani per ciò che concerne il “Posto 4” e per Martino sarà dura ora riprendersi il suo posto dato il notevole contributo che sta garantendo lo stesso Matey Cernic. Dunque a questo punto il match di domani, alle ore 12.55 italiane, sarà determinante per le sorti della compagine azzurra che come detto annovera tra le proprie fila sia Vermiglio che Martino, i quali stanno attraversando due momenti decisamente opposti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X