Sangiustese e Robur
alle finali del Velox

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

montanari-300x225

Sono stati emessi i verdetti finali. Finalmente sapremo chi tra Sangiustese ed Ancona nella categoria allievi e tra Robur e J.Jesina categoria giovanissimi sarà la regina incontrastata del trofeo Velox, manifestazione organizzata dalla Maceratese in collaborazione con il Real Macerata. Teatro delle finalissime sarà il consueto Stadio della Vittoria, gremitissimo in questa due giorni di semifinali come non si vedeva da tempo.
Ma andiamo con ordine e partiamo dalla categoria giovanissimi. La prima semifinale di scena ai “Pini” era quella tra Junior Jesina e Spes Valdaso andata in scena lunedi. A spuntarla è stata la compagine di Jesi, trascinata nel vero senso della parola dalle giocate di un incontenibile Alessandroni, stella di diamante della formazione rossoblu e pezzo pregiato del mercato. L’ “ Ibrahimovic” di Jesi, cosi lo considerano in tanti, è già con le valigie in mano, pronto ad approdare a fine stagione a Parma. E’ proprio una punizione dai 20 metri del gioiello jesino a decidere la gara, condizionata inoltre anche da un palo ed un rigore fallito sempre dalla Jesina e sempre con Alessandroni. La Spes però non ha certo demeritato, sfiorando il pareggio in piu di un occasione e costringendo alle corde per quasi tutto il secondo tempo la formazione avversaria.
Avversaria della Jesina sarà la Robur di mister Tomassini, che ha fatto suo il derbyssimo con la Maceratese, grazie ad un tiro-cross di Paoli calcolato male dal portiere biancorosso Caschera. I bianconeri hanno messo in campo tutta la loro fisicità, senza rischiare nulla in fase difensiva tranne che in un occasione dove il tiro a botta sicura di Cartechini rimpallava sulla schiena del malcapitato Castellani, suo compagno di squadra.
Una traversa di Salvatori nel finale ha negato il 2-0 roburino, risultato forse troppo bugiardo in una partita noiosa e con pochissime emozioni. Ben altra gara è stata quella tra Fano ed Ancona, prima semifinale della categoria Allievi. Ad accedere alla finalissima di sabato sono gli anconetani, che ribaltano l’1-0 iniziale firmato De Angelis, sicuramente tra i giocatori piu interessanti del torneo. I biancorossi infatti sono riusciti a pervenire prima al pareggio con un rigore di Gattafoni e poi a passare grazie alla rete di Borgognoni.
E arriviamo ora alla sfida piu attesa alla vigilia, ossia quella tra Maceratese – Sangiustese categoria Allievi che ha premiato alla fine i rossoblu di Carducci dopo una gara a dir poco spettacolare che ha messo in mostra due squadra di elevata caratura tecnica. A passare in vantaggio erano gli ospiti con Piermattei che trafiggeva da pochi passi Di Rienzo con un tap-in su cross dalla destra. Nell’occasione la difesa biancorossa è parsa  impreparata dopo un pallone perso ingenuamente a centrocampo. La squadra di Scuffia non si arrendeva e riusciva a rimettere le sorti del’incontro in parità grazie ad una staffilata di Montanari (nella foto) dai 16 metri che lasciava letteralmente immobile l’estremo difensore Palmieri. Ma è proprio nei momenti di difficoltà che escono fuori i campioni: controllo a centrocampo, serpentina micidiale e destro rasoterra sul palo lontano. Non è play station, ma il biglietto da visita di Diego Allegretti, attaccante sangiustese sul quale diverse società professionistiche hanno già da tempo messo gli occhi. 3-1  successivo di Piermattei su punizione e tutti al riposo. Nella ripresa la Maceratese entrava con un piglio diverso, molto più volitiva e a tratti spregiudicata. Con un sinistro dal limite Serrani accorciava le distanze. Ad avere la palla del possibile 3-3 era Prosperi, ma l’esterno biancorosso, calciava malamente sul fondo.
Gol mangiato e gol subito: rilancio della difesa rossoblu, maceratesi incerti ed Allegretti fa il 4-2. Venerdi è tempo di finali per i giovanissimi, sabato toccherà poi agli allievi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X