Ora anche Murilo è tentato
dai brasiliani del Pinheiros

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

murilo-endres-volei-brasil-il-il-il

di Andrea Busiello

Nemmeno il tempo di essere presentato alla stampa, alla città ed ai tifosi che lo schiacciatore brasiliano Murilo (nella foto con la maglia del Brasile) potrebbe non approdare mai alla Lube. Andiamo con ordine e spieghiamo bene la situazione. Alla Lube è arrivata la clamorosa richiesta da parte del procuratore brasiliano dell’atleta di portare il suo assistito a giocare in Brasile con la milionaria squadra del Pinheiros di San Paolo, che ha messo già sotto contratto Rodrigao (arrivato proprio dalla Lube), Giba e Gustavo (che era stato corteggiato dalla società biancorossa), e che vorrebbe per l’appunto anche lo stesso martello carioca. Ma la cosa non è propriamente facile perchè la Lube ha già ufficializzato da tempo il suo ingaggio dopo un contratto firmato da Macerata, Modena e lo stesso atleta. Dunque ovviamente la Lube è tranquillissima in questo senso perchè in teoria Murilo dovrebbe giocare con la Lube nella prossima stagione. L’atleta nel frattempo non si è espresso minimamente su questa situazione ma forse, visto che la compagna Jaqueline tornerà presumibilmente a giocare in Brasile e che il San Paolo sta costruendo uno squadrone con tutti brasiliani, l’idea di giocare in Brasile nella prossima stagione non sarebbe poi così negativa per lui. Mere supposizioni non supportate da dichiarazioni ufficiali, questo è bene premetterlo. Allo stato attuale possono aprirsi diversi scenari. Il primo è quello che la Lube con il contratto in mano dell’atleta se ne infischi di tutto e di tutti e faccia giocare Murilo con la casacca biancorossa. Il secondo caso potrebbe essere quello di far ricorso alla Fivb (massimo organo di giustizia nel volley mondiale) qualnel caso in cui l’atleta abbia addirittura firmato un contratto con i brasiliani, ipotesi molto remota questa. L’ultima opzione, e francamente quella più probabile è che la società non instauri un vero e proprio braccio di ferro con l’atleta e lo lasci partire per il Brasile. Ipotesi questa che allo stato attuale sembra la più praticabile anche perchè tenere un giocatore controvoglia sarebbe inutile e per di più i tre martelli della Lube al di fuori del brasiliano, ovvero Swiderski, Cisolla e Martino danno ampie garanzie. Per di più in una società come la Lube che non disputa un campionato di Seconda divisione (con tutto il rispetto per la categoria) ma da anni primeggia in Italia ed Europa non è proprio gradito tenere un atleta che non sia al 100% delle proprie motivazioni. Certo, sarebbe un epilogo questo francamente incredibile, ma allo stato attuale delle cose potrebbe essere anche il più praticabile. Nei prossimi giorni la questione avrà dei risvolti ma la sensazione, così a tatto, è che il brasiliano possa molto probabilmente non giocare con la Lube nella prossima stagione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X